salute mentale IT

10 Segnali d’Allarme del Disturbo Bipolare: Sintomi di Mania e Depressione

Il disordine bipolare è un disturbo dell’umore conosciuto anche col nome di psicosi maniaco depressiva. Si tratta di una malattia che richiede una vera e propria diagnosi psichiatrica. Una persona affetta da disturbo bipolare può passare dalla depressione più profonda a un umore completamente opposto con cambiamenti improvvisi.

Sono stati individuati e classificati 5 diversi tipi di disturbo bipolare. Il disturbo bipolare di primo tipo si manifesta con esperienze definite episodi maniacali. Il disturbo bipolare di secondo tipo si ha quando una mania minore, chiamata ipomania, è affiancata a episodi di depressione. Il disturbo ciclotimico si presenta con episodi di depressione o mania gravi, ma oscilla tra diversi stati d’animo. Il disturbo a ciclicità rapida (o rapid cycling) si ha quando un individuo bipolare ha almeno 4 episodi maniaco-depressivi nel corso di un anno. Si può arrivare a cambiamenti drastici da un giorno all’altro con l’ultra-ultra rapid cycling. Normalmente, gli individui bipolari possono passare dalla depressione all’eccitazione anche una sola volta all’anno. Infine, il disturbo bipolare NAS (Non Altrimenti Specificato) viene diagnosticato qualora una persona non rientri in nessuna delle categorie specifiche elencate sopra, ma soffra comunque di difficoltà a causa dei sintomi bipolari.

I sintomi del disturbo bipolare possono variare molto da persona a persona. È importante capire che questa malattia è caratterizzata sia dalla depressione sia dall’eccitazione—in assenza di una di queste due condizioni la diagnosi potrebbe ricadere su un differente disturbo dell’umore.

Ecco 10 sintomi comunemente associati al disturbo bipolare, categorizzati in base alla insorgenza: in un momento di depressione o di mania.

1. Depressione: Pensieri Suicidi

Uno dei sintomi più gravi del disturbo bipolare è la possibilità di avere pensieri suicidi. Nella fase depressiva, la persona colpita potrebbe sentirsi così abbattuta da contemplare la possibilità del suicidio. Anche quando il disturbo viene diagnosticato e curato con una terapia medicinale, i pensieri suicidi possono continuare a presentarsi. Possono anche costituire uno spiacevole effetto collaterale dei medicinali. Se hai pensieri suicidi o sei preoccupato per qualcuno che sai che potrebbe averli, contatta un consultorio o uno psicologo il prima possibile.

2. Mania: Pensieri in Fuga

Durante la fase maniacale del disturbo bipolare molti individui possono avere ‘pensieri in fuga’. La loro mente è così piena di idee, ispirazioni ed emozioni da metterli in difficoltà. Questo sintomo può manifestarsi con discorsi che non seguono uno schema regolare. L’individuo colpito può far fatica a intavolare una conversazione per più di qualche secondo. I pensieri in questione possono essere disturbanti o rivelare connessioni inesistenti tra due idee.

3. Depressione: Perdita di Interesse per le Attività Sociali

Una persona depressa può isolarsi socialmente rifiutando di prendere parte ad attività sociali. Le attività svolte in precedenza possono non interessarla più. Questo può essere dovuto all’ansia sociale o alla mancanza delle energie necessarie all’interazione sociale. Presenziare a eventi sociali può essere schiacciante per un individuo bipolare. Purtroppo evitare le attività sociali isolerà ulteriormente la persona, facendo aumentare l’ansia sociale e incrementando la depressione. “Uscire” è un’ottima terapia. L’individuo bipolare deve affrontare le attività sociali un passo alla volta—aumentando poco a poco per incrementare i limiti entro cui si sente a suo agio.

4. Mania: Ego Esagerato

Durante un episodio maniacale un individuo bipolare può sviluppare un ego esagerato. Questa è una grossa differenza rispetto al sentimento di disprezzo verso se stesso che prova durante un episodio depressivo. La persona può cambiare il proprio abbigliamento e le proprie attività per mettersi in mostra pubblicamente. Può allontanare le persone vicine disprezzandole in rapporto al proprio ego temporaneamente esagerato. Quando l’episodio maniacale sfuma nella depressione, le azioni compiute possono causare disprezzo di sé e alienazione ancora maggiore.

5. Depressione: Sensi di Colpa

Una persona depressa si sentirà spesso in colpa per la propria condizione. Può sentirsi a disagio per la pressione che la propria condizione causa alle persone care. Può essere dispiaciuta per il fatto di non essere in grado di controllare le proprie emozioni. Il disturbo bipolare non è una scelta ma un fardello. La persona colpita non dovrebbe sentirsi in colpa per il proprio stato. Purtroppo è più facile a dirsi che a farsi. Comprendere la situazione medica può aiutare la persona colpita a capire i propri sintomi fisici ed emotivi.

6. Mania: Esagerare nelle Spese

La sensazione di eccitazione degli episodi maniacali ha delle ripercussioni economiche. L’individuo bipolare può darsi allo shopping compulsivo quando si sente bene con se stesso. Può non prendere in considerazione i doveri economici e fare acquisti basandosi sulle proprie emozioni anziché acquistare razionalmente. Al termine di un episodio maniacale, il suo conto in banca potrebbe essere ripulito e potrebbe addirittura aver contratto dei debiti. Gli oggetti di cui è entrato in possesso potrebbero farlo sentire bene temporaneamente, ma non sostituiranno mai una terapia medica che risolva il problema.

7. Depressione: Scarse Energie

Quando una persona bipolare è in una fase depressiva può non avere le energie per affrontare le attività quotidiane. Queste includono il fare la doccia, cucinare e mangiare, oltre che prendersi cura dei propri cari. La mancanza di energie è causata dalla depressione, ma anche dai ritmi di sonno anomali che probabilmente ha assunto. Un individuo depresso può dormire molte ore più del necessario. E dormire troppo può portare a sentirsi assonnati per tutto il resto della giornata. La persona colpita può anche soffrire di insonnia e restare sveglia pensando a tutte le sue preoccupazioni. Una possibile cura per il disturbo bipolare consiste anche in un supporto per il sonno che aiuti a regolare il ciclo sonno-veglia della persona colpita, magari risolvendo il problema della mancanza di energie.

8. Mania: Impulsività

Durante un episodio maniacale, l’individuo bipolare può sentirsi impulsivo, e agire irresponsabilmente. Può saltare la scuola o il lavoro per darsi ad attività più eccitanti. Il sintomo dell’impulsività può anche far sì che l’individuo prenda parte ad attività pericolose. Potrebbe interessarsi a tutta una serie di attività di fronte alle quali normalmente esiterebbe.

9. Depressione: Rabbia Senza Motivo

La frustrazione dell’essere depressi può manifestarsi sotto forma di rabbia. Questa è tipicamente rivolta verso se stessi, dato che l’individuo bipolare si disprezza per la sua condizione e per l’incapacità di assumerne il controllo. La frustrazione può esacerbarsi e la persona può sfogarsi sui propri cari. La minima cosa può scatenarne la rabbia. Se messo di fronte ai fatti, l’individuo bipolare può non capire perché è arrabbiato, ma sapere soltanto di esserlo. Questa rabbia può trasformarsi velocemente in una profonda tristezza.

10. Mania: Aumento della Libido

Una persona depressa, nel corso di un episodio maniacale può prender parte ad attività sessuali inappropriate. Mentre normalmente è totalmente monogama, durante un episodio maniacale può tradire con più partner diversi. Le attività sessuali possono essere svolte in luoghi pubblici, poiché la persona può non rendersi conto delle ripercussioni legali. La sessualità sarà marcatamente differente durante un episodio maniacale o depressivo. Durante la depressione la libido può essere inesistente.

Share This Article

X