Autismo IT

10 avvisaglie di autismo nell’infanzia

Il disturbo dello spettro autistico (o DSA) si contraddistingue per un’ampia varietà di comportamenti sociali, comunicativi e ciclici considerati insoliti nei bambini.

Gli individui autistici manifestano in modo diverso questi sintomi, con livelli di gravità più o meno alti. Tuttavia, i dieci comportamenti seguenti sono da considerare avvisaglie comuni di autismo nei bambini …

1. Distacco dagli altri

I bambini con autismo spesso sembrano lontani o distaccati dai propri cari (ovvero i genitori). Ad esempio, possono sembrare distaccati emotivamente e non in grado di cogliere momenti sociali piacevoli, soprattutto nelle espressioni facciali come una risata o un sorriso. In realtà i bambini autistici non sono distaccati emotivamente ma semplicemente non comprendono o non percepiscono in modo efficiente i segnali sociali.

2. Apparente mancanza di empatia

Un’altra caratteristica comune ai bambini che soffrono di autismo è la loro difficoltà a mostrare empatia nei confronti degli altri (o a capire un punto di vista diverso). Molti individui autistici credono che il mondo venga compreso da tutte le persone nello stesso modo in cui loro lo comprendono e ciò può causare confusione o incapacità di prevedere o capire le azioni degli altri.

3. Indifferenza verso l’interazione umana

La maggior parte dei bambini è socievole per natura. Tuttavia, i bambini con autismo non si relazionano con gli altri in modo normale, ad esempio guardando gli altri bambini in faccia, chiedendo il nome, imitando le espressioni facciali o afferrando le dita o le mani durante il gioco. Al contrario, i bambini con autismo spesso non rispondono quando viene chiesto loro il nome o non sembrano interessati a partecipare ai giochi sociali o a imitare i comportamenti degli altri.

4. Esplosioni emotive

In alcuni casi più rari, i bambini con autismo possono manifestare reazioni emotive non equilibrate rispetto a situazioni normali. Ad esempio, hanno scatti d’ira inopportuni o mostrano un comportamento fisicamente aggressivo verso se stessi, i loro genitori o fratelli o verso altri bambini (ad esempio si mettono a mordere o a sbattere la testa). Possono sembrare incapaci di controllare le proprie emozioni e le risposte fisiche in situazioni strane o stressanti.

5. Ritardo nello sviluppo del linguaggio

Intorno ai 3 anni di età la maggior parte dei bambini inizia a fare versi o a imitare il linguaggio delle persone con cui interagiscono, pronunciando parole quando puntano un oggetto o per attirare l’attenzione dei genitori. Tuttavia i bambini con autismo ci mettono più tempo a iniziare a fare versi o a parlare senza l’aiuto dalla terapia del linguaggio.

6. Propensione alla comunicazione non verbale

Poiché i bambini autistici sviluppano la capacità di comunicazione verbale dopo tutti gli altri, sono più portati alla comunicazione non verbale. Ad esempio, possono ricorrere a mezzi visivi o fisici di comunicazione come il disegno o il linguaggio dei segni per fare richieste o instaurare una conversazione.

7. Difficoltà a capire il linguaggio figurato

I bambini autistici hanno spesso difficoltà a comprendere espressioni figurate come, ad esempio, il comportamento (felice o annoiato), il tono di voce (letterale o sarcastico) e il linguaggio del corpo (accoglienza o chiusura).

8. Atteggiamenti ripetitivi

Le persone con autismo sono inclini a comportamenti ripetitivi. Ad esempio, possono organizzare e riorganizzare lo stesso gruppo di oggetti, dondolare, sventolare le mani o ripetere la stessa parola o frase in modo ossessivo.

9. Picacismo

I bambini e gli adulti con autismo sono inclini al picacismo, ovvero hanno la tendenza a mangiare oggetti al posto del cibo. Per esempio, un bambino autistico deve essere tenuto sotto controllo quando si trova all’aperto o a scuola affinché non ingerisca sporcizia, argilla o colla. Le persone autistiche possono anche mettere in bocca dita e oggetti pericolosi.

10. Sensibilità agli stimoli esterni

La sensibilità agli stimoli esterni è un’altra avvisaglia di autismo. Gli individui autistici provano stress e agitazione in presenza di determinati rumori, luci, odori, sapori o tessuti. Possono essere così ipersensibili da sviluppare difensività tattile nonché ad avere sfoghi e scoppi emotivi se esposti a stimoli quali, ad esempio, il contatto con determinati tessuti, oppure in presenza di particolari luci e suoni ambientali o ancora se vengono toccati in un certo modo.

Share This Article

X