Alimentazione IT

10 Cibi che Ti Mettono di Cattivo Umore!

Sei soggetto a quel tipo di sbalzi d’umore che costringe i tuoi colleghi a fuggire in cerca di un riparo quando entri in ufficio, o che obbliga il tuo partner a camminare sempre sulle uova? Non dovrebbe sorprenderti scoprire che la tua dieta potrebbe essere responsabile di questi comportamenti emotivi estremi – un momento piangi, quello dopo ti arrabbi. Ecco dieci cibi che ti mettono di cattivo umore e che dovresti cercare di evitare…

1. Caffè

Hai bisogno di una spinta per uscire dall’apatia? Prendi un caffè. Ti sentirai rapidamente rinvigorito, a causa del rilascio di adrenalina attraverso l’ipofisi. Ma se esageri con la caffeina, ne soffrirai le conseguenze: agitazione, ansia, battito cardiaco accelerato, traspirazione eccessiva, mancanza di concentrazione e sbalzi d’umore.

2. Patatine

Le patatine sono il cibo da divano per eccellenza, e non senza ragione – iniziano con essere una verdura, ma si trasformano in qualcosa di diabolico se fritte in oli saturi e ricoperte di sale. Gli oli poco salutari usati nella produzione delle patatine potrebbero diminuire l’attività cerebrale e metterti di cattivo umore. Non aiuta il fatto che cibi fritti come questi contengano una sostanza tossica e cancerogena chiamata acrilammide, che viene prodotta durante il processo di frittura.

3. Affettati

Portarti il pranzo al lavoro o a scuola è una buona abitudine, ma devi fare qualcosa di più che infilare semplicemente un panino in un sacchetto di carta. Guardaci dentro: se hai messo nel panino degli affettati lavorati industrialmente – come prosciutto, mortadella, salsiccia o wurstel – stai facendo del male a te stesso. Le carni lavorate come queste contengono alti livelli di nitrati, che drenano le energie e alterano l’umore, coloranti alimentari, conservanti e additivi che causano brutti mal di testa, tristezza e ritenzione idrica.

4. Margarina

Possiamo risolvere in un istante il dibattito “è meglio il burro o la margarina”? La risposta breve è: la margarina è quella che fa più male. La risposta lunga è invece: la margarina contiene grassi lavorati, che a differenza dei grassi naturali (olio di oliva e avocado) creano squilibri nell’insulina, sbalzi d’umore, aumento di peso e aumentano il rischio di infarto.

5. Patatine Fritte

Metti giù quelle patatine fritte! A meno che tu non le abbia preparate in forno con olio di oliva (no, quelle prese al fast food non sono preparate così) queste delizie fritte e salate da cui sei ormai dipendente sono strapiene di grassi saturi poco salutari, quantità pericolose di sodio e carboidrati raffinati. Non solo, i cibi lavorati e fritti hanno bisogno di molto tempo per essere digeriti: ti appesantiscono e causano il gonfiore addominale e l’inevitabile ‘coma’ che seguono tipicamente i pranzi al fast food.

6. Bibite Gassate

Se sei come la maggior parte degli americani, ti vergogneresti di brindare alle 600 bibite gassate che consumi in media ogni anno. Piene di zuccheri raffinati che si trasformano quasi immediatamente in grasso corporeo, le bibite gassate causano euforia seguita da un crollo dell’umore dovuto al calo improvviso di zuccheri nel sangue.

7. Arachidi Tostate e Salate

Certo, è difficile resistere a una manciata di arachidi saporite al pub. Ma a dispetto delle proteine che contengono, è difficile trovare davvero qualcosa di buono in una manciata di sale e additivi alimentari, che causano emicranie, difficoltà respiratorie e ritenzione idrica dovuta al sodio.

8. Ciambelle

Alle ciambelle siamo veramente abituati, e spesso prendiamo una ciambella al bar dietro l’angolo mentre andiamo al lavoro. Ma i bagel, anche quelli integrali, non sono poi così salutari. Questi protagonisti della colazione con un buco al centro sono ricchi di carboidrati semplici che si bruciano rapidamente e che causano un picco nella glicemia e un drammatico calo poco dopo, influenzando le capacità di concentrazione e le energie, oltre a causare terribili sbalzi d’umore.

9. Dolci da Forno

Biscotti, torte e muffin sembrano ottimi per riempire un languorino pomeridiano. Ma questi prodotti sono pieni zeppi di oli vegetali, grassi saturi e zuccheri raffinati, ovvero calorie vuote che ti rendono letargico, deconcentrato e ti fanno aumentare di peso se le consumi regolarmente. Per una carica di energie naturale, prova invece a mangiare frutta fresca.

10. Bevande Senza Zucchero

Molti scelgono le bevande senza zucchero per restare in forma e ridurre il consumo di zuccheri. Tuttavia queste bevande contengono additivi e aspartame, e non sono molto meglio delle bibite gassate zuccherate. Credimi, se bevi regolarmente bibite senza zucchero prenderai la strada dell’obesità e soffrirai dell’inevitabile ottovolante degli sbalzi d’umore.

X