Mestruazione IT

I Cibi Migliori per Combattere la Sindrome Premestruale!

Gonfiore, crampi addominali, irritabilità, piangere quando ti cade il cappello, voglie alimentari… sto pensando proprio a te cioccolata – UGH – è di nuovo quel periodo del mese!

Se sei una delle sfortunate donne che soffrono della spiacevolissima sindrome premestruale, fatta di dolori e malesseri, sappi che questi dieci cibi possono aiutarti a soffrire di meno ogni mese quando sei quasi “in quei giorni”…

1. Cereali Integrali

Mentre i carboidrati semplici, come pane bianco e pasta, causano un crollo energetico, i carboidrati complessi possono davvero alleviare i crampi, la fame e l’affaticamento tipici della sindrome premestruale. Questo accade perché i cereali integrali – come l’avena, la quinoa, l’orzo, l’amaranto e il grano saraceno – forniscono una buona dose di serotonina, il neurotrasmettitore che calma e fa sentire bene. Invece i bassi livelli di serotonina causati dal consumo di carboidrati raffinati causano mancanza di sonno, scarsità di energie ed esacerbano i sintomi della sindrome premestruale.

2. Legumi

I cibi ricchi di proteine e carboidrati complessi – come fagioli rossi, fagioli neri e fagioli bianchi – tengono alla larga l’irritabilità e i dolori della sindrome premestruale.

3. Cioccolato

Pare che in “quei giorni” si abbia voglia di cioccolato per un motivo ben preciso: ora finalmente avrai una spiegazione da dare e da utilizzare per giustificare l’apertura di quel vasetto di crema al cioccolato. Alcuni studi dimostrano che il cioccolato rilascia endorfine calmanti in tutto il corpo quando si è stressati. In più qualche quadretto di cioccolato fondente fornisce abbondante magnesio – che riduce il gonfiore e la ritenzione idrica.

4. Yogurt

Prendi un cremoso vasetto di yogurt la prossima volta che stai soffri di sindrome premestruale e vuoi scacciarne i sintomi. Perché? I latticini sono ricchi di calcio, che combatte gli sbalzi d’umore, l’irritabilità, e perfino i dolorosissimi crampi. Infatti, molte donne che soffrono per i dolori legati alla sindrome premestruale hanno carenze di calcio.

5. Pesce in Scatola

Se apri abbastanza spesso una scatoletta di tonno, di sardine, o di salmone, sicuramente mangi anche le piccole lische che ci sono. Non solo il pesce in scatola è una grande fonte di calcio, le lische aumentano ulteriormente il carico di calcio che contribuirà a ricostituire i livelli ormonali che possono avere un crollo e peggiorare i sintomi della sindrome premestruale.

6. Mandorle

Se mangi mandorle per tenere alla larga la sindrome premestruale – sbalzi d’umore, gonfiore e crampi – assicurati di mangiarle non pelate. Pare che la maggior parte del magnesio contenuto nelle mandorle si trovi proprio nella buccia.

7. Ceci

I ceci dovrebbero essere considerati supereroi che combattono la sindrome premestruale. Questi legumi sono una vera panacea: contengono magnesio, che diminuisce la ritenzione idrica e il gonfiore; vitamina B6, che diminuisce i dolori al seno e ai muscoli; manganese, che allevia l’irritabilità e la depressione.

8. Verdure a Foglia Verde

Spinaci, rucola e cavolo… uau! Le verdure a foglia verde sono potentissime fonti di magnesio, che diminuisce la tensione nel corpo – un’ottima cosa se soffri di mal di testa, crampi addominali e dolori muscolari legati alla sindrome premestruale!

9. Acqua

La cara vecchia acqua non solo allevia il gonfiore e i dolori eliminando il sodio in eccesso che causa infiammazione nel corpo; i cibi ricchi di acqua, come angurie e cetrioli, rappresentano uno snack salutare, nutriente e disintossicante da assumere prima e durante le mestruazioni.

10. Avocado

L’avocado è ricco di vitamina E, un’ottima notizia se soffri di dolore e tensione al seno prima e durante il ciclo mestruale. Assumere regolarmente integratori di vitamina E può essere un altro modo per contribuire a ridurre le cisti all’interno dei tessuti del seno.

Share This Article

X