ADHD IT

Gestire l’ADHD: 15 Cibi da Evitare

L’ADHD, nota anche come sindrome da deficit di attenzione e iperattività, è un disordine comportamentale osservato principalmente nei bambini. Questo problema è caratterizzato da irrequietezza, difficoltà di concentrazione, alti livelli di energia non canalizzati e comportamento impulsivo. Con una dieta appropriata non si cura l’ADHD, ma se i pazienti seguono alcune linee guida alimentari possono trarre dei benefici da una corretta alimentazione.

Molti esperti credono che mangiare determinati cibi scateni i sintomi dell’ADHD, soprattutto nei bambini, perciò è importante evitare i cibi potenzialmente colpevoli del peggioramento dei sintomi.

Se voi o qualcuno dei vostri cari soffrite di ADHD, cercate di evitare questi 15 cibi. Eliminarli (o ridurli significativamente) può aiutarvi a gestire e tenere sotto controllo i sintomi dell’ADHD.

1. Gelato

I cibi che contengono latticini, come il gelato, possono scatenare i sintomi dell’ADHD nelle persone sensibili ai prodotti derivati dal latte. Chi ha problemi con i latticini potrebbe sentirsi stanco sia fisicamente sia psicologicamente dopo aver consumato cibi come il gelato. Per questo motivo, è meglio evitare questa rinfrescante golosità, anche se ne abbiamo davvero voglia.

2. Yogurt

Come il gelato, lo yogurt è un prodotto derivato dal latte che notoriamente acuisce i sintomi dell’ADHD. Eliminare prodotti di questo tipo (latticini) dalla dieta per qualche settimana vi aiuterà a verificare se sono una delle cause dell’ADHD. Se scoprite che i latticini scatenano i sintomi dell’ADHD, considerate l’ipotesi di sostituirli con prodotti analoghi derivati dalla soia.

3. Zucchero

Gli esperti dicono che una dieta ricca di zuccheri può aggravare i problemi dell’ADHD. Molti esperti credono che lo zucchero impedisca al corpo di trattenere le vitamine, gli enzimi e i sali minerali richiesti per stabilizzare l’umore.

4. Caffè

Per molte persone può essere difficile rinunciare al caffè, considerato il fatto che è una bevanda molto popolare. Molti si affidano al caffè per avere energia per cominciare la giornata. Purtroppo il caffè contiene un quantitativo significativo di caffeina, uno stimolante naturale che notoriamente scatena i sintomi dell’ADHD. Se i sintomi peggiorano dopo aver bevuto caffè, potete provare a sostituirlo con una tisana, o col caffè decaffeinato,

5. Pesce Spada

I pesci ricchi di mercurio, come il pesce spada, sono responsabili di alcuni sintomi dell’ADHD. Questo metallo pesante (il mercurio) presente in alcuni tipi di pesce può diminuire la capacità di concentrazione fino a impedirla. Se notate che i sintomi peggiorano dopo aver mangiato pesce spada, scegliete un pesce con un minor contenuto di mercurio, come il salmone, o un crostaceo come l’aragosta o i gamberi.

6. Formaggio

Un altro derivato del latte da evitare quando si vogliono ridurre i sintomi dell’ADHD è il formaggio. Così come per lo yogurt e il gelato, eliminare il formaggio dalla dieta per sei-otto settimane vi aiuterà a determinare se sia la causa dei vostri problemi. Se notate che i vostri sintomi sono più lievi quando non mangiate formaggio (o altri latticini), considerate la possibilità di passare a una dieta senza lattosio.

7. Cioccolato

Il cioccolato, come il caffè, contiene una quantità notevole di caffeina. La caffeina accentua i sintomi dell’ADHD e li può far peggiorare ulteriormente se non la eliminate dalla dieta. Se notate che i sintomi si aggravano dopo aver mangiato cioccolato o dopo aver bevuto una cioccolata calda, potreste scegliere la cioccolata bianca al posto di quella normale.

8. Bibite Confezionate

Le bibite confezionate contengono coloranti e aromi artificiali che molti esperti ritengono responsabili dei sintomi dell’ADHD negli individui colpiti da questo problema. Oltre agli aromi e ai coloranti artificiali, molte bibite contengono anche molta caffeina, che – come descritto sopra – può scatenare i sintomi dell’ADHD a sua volta. La cosa migliore è evitare le bibite gassate confezionate e scegliere bevande naturali (frullati fatti in casa ad esempio).

9. Pizza Surgelata

Le pizze surgelate contengono una grande quantità di coloranti e aromi artificiali, come le bibite confezionate. Gli ingredienti usati per rendere migliori questi prodotti possono aumentare l’iperattività e diminuire la capacità di concentrazione nelle persone colpite da ADHD. Se vi piace la pizza, provate a cucinarla personalmente a casa. In questo modo, saprete quali ingredienti contiene e potrete assicurarvi di sceglierli salutari e naturali.

10. Mais

I vegetali gialli, come il mais, causano in genere delle reazioni particolari negli individui colpiti da ADHD. Raccomandiamo di evitare di mangiare queste verdure per poter controllare meglio i sintomi. Per mangiare in modo salutare, si possono scegliere verdure diverse come gli spinaci, i peperoni o i pomodori.

11. Patatine Confezionate

C’era da aspettarsi che le patatine avrebbero fatto parte di questa lista. Infatti, la maggior parte dei cibi-spazzatura dovrebbero essere evitati per tenere sotto controllo questo tipo di problema. Le patatine sono anche ricche di coloranti e aromi artificiali e sono dunque una pessima scelta per coloro che non vogliono aggravare l’ADHD. Se vi piace godervi qualche snack, provate a mangiare qualche verdura per ammansire l’appetito, invece dei cibi spazzatura come le patatine e il cioccolato.

12. Zucca Gialla

La zucca è un altro cibo giallo da evitare quando soffrite di ADHD. Per le stesse ragioni elencate a proposito del mais, la zucca gialla può causare un aggravamento dei sintomi. Non tutti i cibi gialli, però, fanno male a chi soffre di ADHD – le banane vanno bene, perché il frutto all’interno di fatto è bianco. Solo la buccia della banana è gialla e non la mangereste comunque. Come abbiamo detto prima, scegliete verdure salutari e possibilmente biologiche al posto di quelle gialle.

13. Succo di Frutta

La maggior parte dei succhi di frutta contiene una grande quantità di coloranti e aromi artificiali. Dovreste evitarli a meno che non siano al 100% naturali, senza coloranti o aromi artificiali. Provate a fare un frullato usando frutta biologica fresca anziché scegliere i succhi in scatola che sono poco salutari per vari motivi.

14. Fast Food

Il cibo dei fast food è in cima alla maggior parte delle liste dei “cibi da evitare” e per ottime ragioni. I cibi fritti sono incredibilmente poco salutari e gli ingredienti spesso possono causare un aggravamento dei sintomi di ADHD. Chi vuole tenere sotto controllo i propri sintomi dovrebbe evitare completamente i fast food e cercare di cucinarsi la cena a casa.

15. Carne Rossa

La carne rossa causa un peggioramento nei sintomi dell’ADHD, almeno questo ci dicono gli esperti. Diminuire il consumo di carne rossa (non necessariamente eliminarla completamente) può aiutarvi molto a controllare i sintomi dell’ADHD. Come dicevamo prima, trovare alternative più sane, come il salmone o i gamberetti, vi aiuterà a tenere sotto controllo i sintomi e ad avere una vita migliore e più felice.

X