Nutrizione IT

10 Motivi per Evitare le Polveri e gli Integratori Proteici

La quantità di polveri proteiche e integratori simili disponibili sul mercato è aumentata enormemente negli ultimi anni. Sono molto pubblicizzate in TV e online, con foto ‘prima-e-dopo’ che ne pubblicizzano i benefici. Ora si trovano anche nei maggiori supermercati e in molti negozi dedicati al fitness, e cercano di convincerti che ti aiuteranno a perdere peso e a mettere su muscoli rapidamente. Anche se alcuni di questi prodotti possono essere all’altezza degli effetti pubblicizzati, qual è il vero prezzo da pagare? Molte polveri di questo tipo hanno effetti dannosi sulla salute, e bisogna capire se fanno davvero bene. In realtà sono state messe in relazione a problemi di ogni tipo, dalle carenze vitaminiche ai problemi cardiaci, quindi forse bisogna pensarci due volte prima di assumerle.

Prima di seguire questa tendenza prendi in considerazione questi 10 buoni motivi per evitare le polveri e gli integratori proteici…

1. Squilibrio Nutrizionale

Forse il più comune e il più lieve rischio per la salute: è facile nutrirsi in maniera poco equilibrata se polveri e integratori proteici fanno parte della tua dieta quotidianamente. Dato che l’apporto giornaliero di proteine è molto alto se usi questi prodotti, la dieta diviene sbilanciata e poco equilibrata. Se prepari un frullato proteico per sostituire un pasto, spesso non godi dei benefici nutrizionali di un pasto normale—come vitamine, calcio e altre sostanze nutritive che rendono equilibrata la dieta e sono necessarie per la salute in generale. Se prendi integratori proteici, assicurati comunque di assumere la dose giornaliera raccomandata delle altre sostanze nutritive necessarie al corpo.

2. Perdita di Calcio

La dieta occidentale è già sbilanciata verso il ‘troppo’ dal punto di vista proteico rispetto a una dieta salutare. Le proteine giocano un ruolo fondamentale nella resistenza delle ossa e sono necessarie per prevenire la perdita ossea. Ma anche se le proteine sono fondamentali per il benessere delle ossa, alcuni studi hanno dimostrato che le diete iperproteiche causano un aumento nella produzione di acidi, facendo perdere al corpo troppo calcio. Una dieta bilanciata, con la dose giornaliera raccomandata di calcio e proteine, è fondamentale per proteggere e rinforzare le ossa ed evitare l’osteoporosi. A parte il potenziale aumento degli acidi che porta alla perdita di calcio, prendere integratori proteici può ridurre drasticamente il consumo di calcio mettendo a grave rischio la salute delle ossa.

3. Aumento di Peso

Anche se aggiungere integratori proteici alla tua dieta può aiutarti a perdere peso e dimagrire, o ad accumulare massa muscolare se segui un regolare programma di attività fisica, gli integratori possono anche farti aumentare di peso. Utilizzando le polveri e i frullati proteici come sostitutivi del pasto, non solo consumi proteine in più, la miscela può contenere anche additivi e calorie in eccesso. Se non tieni sotto controllo la quantità di calorie che assumi corri il rischio di aumentare di peso invece di perderne. Inoltre, dato che le polveri proteiche notoriamente ti fanno mettere su muscoli, devi fare un’attività fisica muscolare molto intensa per bruciare le calorie e costruire i muscoli per evitare di aumentare di peso.

4. Problemi al Cuore

Le diete iperproteiche possono causare problemi anche gravi, come quelli cardiaci. Anche se la tua polvere proteica o l’integratore in sé non aumentano in modo diretto il livello di colesterolo nel sangue, se usi un integratore ma assumi anche proteine durante i pasti corri il rischio di alzare il colesterolo. Alcuni integratori, poi, contengono essi stessi molto colesterolo, quindi essere consapevole delle possibili conseguenze dell’uso degli integratori è essenziale. Combinare tra loro integratori proteici ricchi di colesterolo e cibi altrettanto ricchi di colesterolo e proteine, come le uova, può causare gravi problemi di cuore.

5. Aumento del Consumo di Grasso

Hai mai letto le informazioni nutrizionali del tuo frullato proteico? Se non lo hai fatto, dovresti. Anche se molti preparati per frullato sono ricchi di proteine e poveri di grassi, alcuni frullati già pronti contengono una quantità significativa di grassi e sono fatti con panna e latte intero. Anche le barrette proteiche contengono molti grassi, e la maggior parte degli integratori pronti, sotto qualunque forma si presentino, contengono conservanti. Se non segui un programma di attività fisica intenso e regolare che ti permetta di bruciare le calorie in eccesso e i grassi che si trovano nei frullati proteici, non hai motivo di farne uso. Le proteine in eccesso si trasformeranno semplicemente in grassi se non le bruci attraverso l’attività fisica.

6. Problemi di Digestione

I frullati proteici e le barrette causano notoriamente problemi di digestione, anche se in genere non si tratta di danni a lungo termine. Crampi, costipazione, gonfiore e gas sono tutti i sintomi che si possono presentare. Le proteine richiedono tempo per essere digerite: se non assumi abbastanza carboidrati insieme al tuo integratore resteranno per più tempo nel tuo stomaco e non sarà piacevole. Chi è intollerante al lattosio è ancora più suscettibile dal punto di vista della digestione dal momento che nei principali integratori proteici vengono usati siero di latte e caseina, entrambi derivati del latte, che possono aggravare ulteriormente i fastidi legati alla digestione.

7. Ingredienti Segreti

Le polveri proteiche e i frullati di rado presentano una lista completa degli ingredienti nell’etichetta. È un fatto comune che molti ingredienti non vengano dichiarati: alcuni di essi sono additivi che cerchi probabilmente di evitare quando compri altri prodotti. Ad esempio, la dicitura ‘aromi naturali’ può comprendere molte sostanze chimiche indesiderate, come il glutammato mono-sodico. Altri ingredienti indesiderati possono intrufolarsi nel prodotto durante la lavorazione della polvere. Senza degli standard nazionali e una chiara regolamentazione di questi prodotti è impossibile sapere davvero cosa contengono.

8. Disidratazione

L’idratazione è fondamentale per chi si sottopone ad allenamenti di forza, attività cardio e altre attività fisiche intense, e può essere difficile restare idratati se si utilizzano le polveri proteiche per perdere peso e fare muscoli. Alcuni studi hanno dimostrato che le polveri proteiche possono causare disidratazione, a seconda del consumo che se ne fa e dell’attività fisica che si svolge. Il tuo corpo ha bisogno di più acqua per metabolizzare le proteine in eccesso, e senza di essa si disidrata. Inoltre, i tuoi reni sono sottoposti a uno sforzo maggiore perché devono lavorare di più per processare l’acido in eccesso creato dall’integratore. Quindi, se sei deciso a prendere polveri proteiche come parte integrante della tua dieta, assicurati di aumentare il consumo di acqua, anche se non hai sete.

9. Non Regolate dall’FDA

Uno degli aspetti più allarmanti degli integratori proteici come polveri e frullati è la mancanza di un regolamento della U.S. Food and Drug Administration (l’FDA). Perché? L’uso e il mercato degli integratori non sono regolati dall’FDA, come accade per i farmaci. Questo ci porta a chiederci cosa ci sia esattamente negli integratori proteici, e se il processo di produzione comporti o meno la produzione di sostanze nocive. Quando un’industria ha campo libero sui suoi prodotti, come in questo caso, per il consumatore è impossibile sapere come un dato prodotto è stato testato, o quanto lo è stato. Dal momento che gli integratori non sono un prodotto naturale e diventano una parte significativa della tua dieta, il fatto che possano esistere possibili rischi per la salute è davvero preoccupante.

10. Potenziale Esposizione a Metalli Pesanti

Alcuni integratori proteici contengono sostanze nocive—in particolare metalli pesanti come arsenico, mercurio, piombo e cadmio. Uno studio eseguito da Consumer Reports durante il quale sono state testate 15 bevande proteiche e sono stati intervistati esperti di salute e di fitness, ha rivelato che il consumo di alcune bevande proteiche può comportare gravi rischi per la salute a causa della sostanze nocive che vi si trovano. Almeno un metallo pesante è stato trovato in almeno uno dei campioni di tutti e 15 i prodotti che sono stati testati. Anche se i metalli pesanti erano contenuti nei campioni in dosi molto piccole, alcuni prodotti potrebbero, se consumati tre volte al giorno come si fa comunemente, portare al superamento delle dosi massime giornaliere. Alcuni ne avevano livelli così alti che in vari Stati sarebbe stato obbligatorio un avvertimento in etichetta.

Share This Article

X