Bellezza IT

8 Sporche Verità sui Saponi Antibatterici

Molte famiglie passano ai detergenti e agli altri prodotti “antibatterici” per proteggersi da germi e malattie. Tuttavia alcuni studi rivelano che l’uso di questi prodotti non solo potrebbe rivelarsi una perdita di denaro, ma potrebbe rappresentare un rischio per la salute.

Ecco otto sporche verità sui saponi antibatterici e sugli altri prodotti simili…

1. Alcuni studi dimostrano che i cosiddetti prodotti “antibatterici” sul mercato non hanno nessuna efficacia in più rispetto ad acqua e sapone. Quindi, pagare di più per un prodotto etichettato come antibatterico non significa garantirsi una maggior protezione. Il sapone è, per natura, sufficiente di per sé a combattere i germi.

2. Inoltre alcuni studi condotti dalla FDA hanno concluso che nemmeno usare prodotti antimicrobici fornisce una maggiore protezione rispetto a lavare con semplice acqua e sapone.

3. Senza bisogno di farsi domande sull’efficacia dei cosiddetti prodotti “antibatterici” e “antimicrobici”, l’FDA manifesta preoccupazione per gli ingredienti antisettici e chimici aggiunti a questo tipo di prodotti, che possono mettere a rischio la salute di chi li usa.

4. Un additivo antibatterico in particolare, chiamato “Triclosan”, si è dimostrato pericoloso nei test di laboratorio. Ad esempio, quando le cavie da laboratorio sono state esposte a prodotti contenenti Triclosan, hanno subito degli aumenti nei livelli ormonali (ad esempio di testosterone, estrogeni e ormoni tiroidei) che possono causare pubertà precoce, alcuni tipi di cancro e infertilità.

5. Usare prodotti antibatterici con Triclosan può anche causare, negli esseri umani, lo sviluppo di una forma di batteri ultra-resistenti. Questo significa che se abusi prodotti antibatterici e ti ammali, i farmaci che prendi per curarti potrebbero non avere alcun effetto.

6. Purtroppo l’FDA sospetta che circa il 93% dei saponi liquidi e delle saponette pubblicizzati come “antibatterici” e “antimicrobici” contengano Triclosan (spesso chiamato anche Triclocarban). Leggi attentamente le etichette.

7. Alcuni studi dimostrano che l’abuso di prodotti antimicrobici sia simile all’abuso di antibiotici. Il corpo può sviluppare batteri resistenti ai farmaci (come lo Streptococcus Pneumonia e alcuni ceppi ultra-resistenti di Escherichia Coli) che non si possono combattere con i normali antibiotici.

8. I medici mettono sotto accusa le pubblicità scorrette di prodotti come i disinfettanti per mani (che contengono prevalentemente alcool) e i prodotti antibatterici, che affermano che tali prodotti possono aiutare a prevenire raffreddori e infezioni, mentre la maggior parte di queste sono di origine virale e non rispondono agli antibiotici.

Share This Article

X