Consigli IT

15 Rimedi Casalinghi per la Stitichezza

La stitichezza è un problema doloroso e imbarazzante, ma istintivamente—invece di consultare un medico o parlarne a un amico per chiedere consiglio su un rimedio naturale—lo teniamo nascosto e compriamo qualche lassativo da banco. Per fortuna ora non avrete bisogno di continuare a buttare soldi in medicinali o sentirvi in imbarazzo. La buona notizia è che molti rimedi naturali li potete preparare con ciò che avete in casa e vi possono riportare a un ritmo intestinale regolare.

Ecco quindici rimedi casalinghi per alleviare i problemi di costipazione…

1. Miele

Il miele è noto per le sue benefiche proprietà lassative. Se avete un problema di costipazione, provate a prendere un cucchiaio di miele tre volte al giorno. Potete prenderlo da solo, ma è molto più buono in una tazza di tè caldo o anche solo sciolto in acqua calda e limone.

2. Fagioli

I fagioli non fanno soltanto bene al cuore… prevengono anche la stitichezza. Molti associano i fagioli e i legumi in genere con la produzione di gas intestinale; in realtà, più ne mangiate, meno gas verrà prodotto. In più potete aggiungere ai vostri piatti una porzione di borlotti, di fagioli neri rossi o bianchi, o anche di ceci per avere a disposizione anche un’ottima fonte giornaliera di fibre.

3. Caffè

Sapevate che l’amaro della vostra tazza mattutina di caffè stimola il tratto digerente e vi manda in bagno poco dopo?

4. Fibre

Iniziare la giornata con una tazza di cereali con crusca ad alto contenuto di fibre farà ripartire il vostro apparato digerente per via della capacità che hanno le fibre di aggiungere materiale agli scarti corporei. Fate attenzione però, se avete appena introdotto le fibre nella vostra dieta, potreste incorrere in un doloroso gonfiore, nella produzione eccessiva di gas e in crampi allo stomaco; perciò iniziate con delle porzioni piccole di fiocchi d’avena o di altri cereali con un buon contenuto di fibre—oppure aggiungete un po’ d’orzo alla zuppa o allo stufato della cena.

5. Eliminate i Cibi Raffinati

Concentratevi su cibi e ricette che contengano cereali integrali—e lasciate perdere quelle che contengono farina raffinata. Aumentate la quantità di fibre che assumete sostituendo il riso bianco con quello integrale e preferendo il pane integrale ai panini bianchi per i pranzi in famiglia.

6. Mangiate le Vostre Verdure

Introducete nei pasti quotidiani una porzione di verdure fresche o surgelate—sono ricche di fibre le patate dolci, il mais, i piselli, le carote, i pomodori, gli spinaci, i broccoli e i cavolfiori. Se non siete amanti delle verdure, tritatele finemente per aggiungerle a salse, minestre e stufati, o fatene un purè.

7. Mele

Una mela al giorno fa bene anche per la stitichezza. Lo stesso vale per un bicchiere di succo di mele che agisce come lassativo naturale dopo il pasto, proprio come le mele.

8. Prugne

Le prugne sono il classico rimedio della nonna per ridurre i problemi di costipazione— e c’è una buona ragione. Le prugne sono ricche di fibre e diidrossifenilisatina, un composto che stimola il colon!

9. Uvetta

L’uva essiccata è un’altra grande fonte di fibre, come di acido tartarico, che ha un effetto lassativo sull’apparato digerente. Mangiate una manciata di uvetta al giorno durante i pasti (ad esempio aggiungendola ai cereali) o dopo i pasti.

10. Rabarbaro

Il rabarbaro svolge le funzioni di un lassativo naturale per via della sua consistenza fibrosa. Inoltre è delizioso cucinato in molti modi—stufatelo e servitelo addolcito con miele insieme allo yogurt o a una tazza di cereali, fatene una crostata, o un frullato per il mattino.

11. Melassa Nera

Come per il miele, qualche cucchiaio di melassa nera prima di andare a dormire vi aiuterà a risolvere i problemi di stitichezza già il mattino successivo. Ricordatevi però che la melassa è molto calorica e ha un sapore pungente, perciò è meglio non farvi ricorso regolarmente.

12. Semi

Aggiunti a insalate, minestre, e contorni, o consumati sotto forma di pasta o salsina (ad esempio la salsa tahini al sesamo), i semi di sesamo e di zucca riforniscono il corpo della crusca necessaria a produrre feci non troppo dense e dure e quindi a rendere meno difficoltosi e dolorosi i movimenti intestinali.

13. Olio

Gli oli vegetali, come l’olio di oliva, di girasole e di soia, aiutano a lubrificare l’intestino e a facilitare l’eliminazione delle scorie dal corpo. Provate a mescolare a un cucchiaio del vostro olio preferito un po’ di erbe, del succo di limone e un goccio di aceto di vino rosso per condire l’insalata o insaporire una bruschetta.

14. Attività Fisica

L’attività fisica non solo vi aiuta a bruciare le calorie in eccesso, fa miracoli anche per la regolarità intestinale. Vedetela così—una persona attiva avrà un intestino attivo, mentre una persona pigra avrà un intestino pigro. Quando si tratta di regolarizzare l’intestino, anche solo una passeggiata giornaliera può essere sufficiente a sistemare le cose.

15. Bevete Acqua

L’idratazione è una buona cosa per il corpo in generale, ma ora potete aggiungere la regolarità intestinale ai benefici che apporta. Bere almeno otto bicchieri d’acqua al giorno aiuta a lubrificare l’intestino e a far funzionare in modo efficiente l’apparato digerente.

X