Morbo di Alzheimer IT

12 Modi per Prevenire il Morbo di Alzheimer

Il morbo di Alzheimer è una malattia devastante che colpisce più di 27 milioni di persone in tutto il mondo. Si tratta della forma più comune di demenza, cioè di perdita delle capacità cognitive. I sintomi del morbo di Alzheimer comprendono confusione, perdita di memoria a breve termine, sbalzi d’umore, e difficoltà nell’utilizzo del linguaggio. Il cervello può, col tempo, danneggiarsi a tal punto che le normali funzioni corporee non vengono più svolte, causando la morte della persona colpita. La morte arriva in genere dopo dieci anni dalla diagnosi.

L’Alzheimer colpisce solitamente persone al di sopra dei 65 anni di età. Può, comunque, colpire precocemente prima dei 65 anni, e in rari casi colpisce persone ancora giovani. Non ci sono cure conosciute per il morbo di Alzheimer. La diagnosi precoce è fondamentale per allungare la vita della persona colpita. Ci sono molti medicinali per il morbo di Alzheimer, ma nessuno di essi sembra essere in grado di rallentare o fermare il progresso della malattia.

Ad oggi ci sono più di 400 medicinali per l’Alzheimer in fase di test. Spariamo che presto saranno disponibili nuove cure. Fino ad allora, la prevenzione è una delle opzioni migliori. Ecco 12 semplici modi per prevenire il morbo di Alzheimer.

1. Mangia Pesce

Per ridurre il rischio di Alzheimer, mangia pesce in quantità. Gli acidi grassi omega3 contenuti nel pesce possono rallentare il progresso della malattia. L’acido docosaesaenoico (DHA) è una delle tre forme principali degli acidi grassi omega3. Uno studio ha rivelato che il DHA è particolarmente efficace nel ridurre il rischio e il progresso dell’Alzheimer. Trovi gli acidi grassi omega3 nei pesci grassi come il salmone, il tonno e le sardine. Puoi trovarli anche nelle noci, nelle uova, e nei semi di lino.

2. Fai il Sudoku

Uno studio recente, pubblicato negli Archivi di Neurologia, ha dimostrato una connessione tra il rischio di Alzheimer e l’abitudine di mantenere attivo il cervello. Questo studio ha osservato le persone in tutti gli aspetti della loro vita, valutando il fattore di rischio per l’Alzheimer e analizzando le attività stimolanti per il cervello che svolgevano. Queste attività comprendono il risolvere sudoku, cruciverba e brevi videogiochi. Lo studio ha scoperto che l’abbassamento del rischio è dovuto alla costante attività cerebrale durante tutta la vita, perciò inizia a fare il sudoku ora che sei giovane!

3. Bevi Succhi di Frutta

Uno studio di Seattle ha scoperto che bere succo di frutta può prevenire il morbo di Alzheimer. Questo studio, pubblicato sulla Rivista Americana di Medicina, ha seguito i partecipanti per 10 anni. I risultati mostrano che chi beve almeno tre porzioni di succo di frutta o verdura al giorno diminuisce il rischio di Alzheimer del 76%. Gli scienziati pensano che i risultati siano dovuti alle vitamine contenute nei succhi, agli antiossidanti e ai polifenoli. I polifenoli si trovano nei succhi, nel tè e nel vino.

4. Gioca ai Videogame

Giocare è più che un’attività divertente, mantiene anche attivo il cervello. I videogiochi offrono una maggiore stimolazione mentale rispetto al leggere un libro. Prova a trovare dei giochi che richiedano una certa varietà di processi mentali per essere giocati – i puzzle, i giochi di strategia e i giochi di ruolo sono ottimi videogame da giocare. I videogiochi pensati come giochi di intelligenza non sono necessariamente una buona scelta. Mentre questo tipo di giochi possono farti credere di imparare a pensare, in realtà stai solo insegnando al tuo cervello a risolvere i puzzle più velocemente.

5. Fai il Vaccino Antinfluenzale

Alcune persone credono che fare il vaccino antinfluenzale aumenti il rischio di Alzheimer. Ciò a causa delle tracce di mercurio presenti nei vaccini antinfluenzali. In realtà vaccinandoti puoi, al contrario, abbassare il rischio di sviluppare il morbo di Alzheimer. Uno studio pubblicato sulla Rivista Medica Canadese, ha scoperto che i vaccini che proteggono da difterite, tetano, poliomielite e influenza ti proteggono a lungo termine anche dall’Alzheimer. Le cause di questa connessione non sono completamente chiare.

6. Goditi un Caffè

La tua tazzina di caffè al mattino potrebbe aiutarti a prevenire l’Alzheimer. Il caffè è ricco di antiossidanti che combattono l’instaurarsi e il progredire della malattia. Uno studio pubblicato sul Journal of Alzheimer Disease dimostra che si può ridurre il rischio di Alzheimer del 65% bevendo 3-5 tazzine di caffè al giorno. L’instaurarsi della malattia viene ritardato dai 2 ai 4 anni. Uno dei ricercatori, Chuanhai Cao, Ph.D. afferma che si dovrebbe “bere una media di tre tazzine di caffè al giorno al mattino, dopo la colazione”.

7. Resta in Forma

Mantenere il proprio peso forma per tutta la vita può aiutare a prevenire lo sviluppo del morbo di Alzheimer. Uno studio, presentato all’Accademia Americana di Neurologia, ha dimostrato che un rischio di Alzheimer maggiore è correlato a un peso eccessivo. Lo studio si concentrava sulle persone al di sopra dei 40 anni. La salute del cervello comincia dalla salute del corpo.

8. Medita

Meditare regolarmente può aiutare a tenere alla larga l’Alzheimer. Meditare per soli 12 minuti al giorno per più di due mesi può migliorare la circolazione sanguigna negli anziani. Questo contribuisce a migliorare il flusso di sangue verso il cervello. Uno studio ha scoperto che dopo due mesi di meditazione regolare, le persone colpite dal morbo di Alzheimer ottenevano risultati migliori nei test cognitivi. La meditazione offre anche altri grandi benefici, come l’abbassamento dei livelli di stress, l’equilibrio di emozioni e umore, e il contatto tra mente e corpo.

9. Prendi un Po’ di Sole

Uno studio ha di recente rivelato che livelli maggiori di vitamina D3 uniti a una dieta ricca in acidi grassi omega3 possono aiutare a prevenire il morbo di Alzheimer. Questo studio, pubblicato sul Journal of Alzheimer Disease, ha scoperto che le persone con alti livelli di entrambe le sostanze sono state in grado di liberare il proprio cervello dalle placche amiloidi. Queste placche sono legate allo sviluppo del morbo di Alzheimer. Il modo più semplice per aumentare la vitamina D è esporsi al sole. Puoi anche prendere degli integratori.

10. Dormi a Sufficienza

Evitare la formazione delle placche amiloidi è un passo importante verso la prevenzione del morbo di Alzheimer. Uno studio recente ha scoperto che il sonno può aiutare a mantenere il cervello sano. Livelli costantemente adeguati di melatonina nel corso della vita aiutano a prevenire la formazione delle placche. La melatonina non può, però, rimuovere le placche, perciò è necessaria un’azione preventiva a lungo termine. Regola la tua melatonina dormendo a sufficienza. Cerca di andare a dormire alla stessa ora tutte le sere. Elimina tutte le fonti di luce dalla tua stanza quando dormi. Assicurati di dormire almeno 7 ore per notte.

11. Riduci gli Zuccheri

Alcuni scienziati si riferiscono al morbo di Alzheimer come “Diabete di Tipo 3”. L’insulina è strettamente legata alla funzionalità del cervello, e una dieta eccessivamente ricca di zuccheri può creare una resistenza all’insulina. Quando le cellule del cervello diventano resistenti all’insulina, si possono formare le placche amiloidi che favoriscono lo sviluppo della malattia. Mangiare male per tutta la vita può avere delle conseguenze che vanno oltre l’obesità e il diabete – potrebbe causare l’Alzheimer. Seguire una dieta a base di cibi con basso indice glicemico può aiutarti a prevenire questo problema.

12. Sii Socialmente Attivo

Essere socialmente attivo in età matura può aiutarti a prevenire il morbo di Alzheimer. Un recente studio, pubblicato sul Journal of Alzheimer’s Association, ha scoperto una relazione tra le attività sociali e il ritardo nello sviluppo della malattia. Invecchiando ci si può trovare a essere soli e reclusi, soprattutto se ci si rende conto di avere dei problemi di memoria. William Thies, Ph.D., afferma che “questo affascinante studio porta le prime prove concrete del fatto che le attività cognitive, compresa l’interazione sociale, riducono il rischio di demenza”. Restare attivi partecipando alle feste in famiglia, godendosi la compagnia degli amici, e svolgendo attività di gruppo come giocare a carte o seguire un hobby sono ottimi modi per prevenire l’Alzheimer.

X