Lupus IT

I 10 Sintomi Più Comuni del Lupus

Il lupus è una malattia autoimmune, cioè in cui il corpo attacca le proprie cellule e i propri organi—inclusa la pelle, le articolazioni, il cuore, i polmoni, il sangue, i reni e il cervello—perché non riesce a distinguere tra cellule sane e batteri e virus provenienti dall’esterno.

Quando il sistema immunitario del corpo si rivolta contro se stesso, l’infiammazione il dolore e il gonfiore possono diventare una condizione permanente e una dolorosa componente della vita di ogni giorno e diventano pertanto familiari a chi soffre di lupus.

Con una diagnosi corretta, un trattamento appropriato e una gestione adeguata, chi soffre di lupus può comunque ridurre i sintomi e vivere meglio. Ecco i dieci principali sintomi del lupus…

1. Rash Cutaneo

Le eruzioni cutanee sono molto comuni nelle persone che soffrono di malattie autoimmuni. Nel caso del lupus, un eritema a farfalla si forma in genere su orecchie, braccia, petto e viso—soprattutto sulle guance e sul naso—prendendo la forma di due ali di farfalla arrossate e brufolose. Lo sfogo non genera prurito; crea un problema soltanto estetico e può essere accentuato dall’esposizione al calore o al sole.

2. Lesioni Orali e Nasali

La maggior parte delle persone colpite da lupus (circa il 95%) presenta dolorose piaghe o lesioni all’interno della bocca e del naso. Nella bocca assumono un aspetto molto simile alle afte, che possono rendere molto dolorose azioni quotidiane come mangiare, bere e parlare.

3. Infiammazione delle Articolazioni

Uno dei più comuni sintomi del lupus è il dolore e l’infiammazione delle articolazioni—soprattutto delle mani, delle gambe, dei piedi, delle caviglie, dei fianchi e delle ginocchia. L’infiammazione delle articolazioni è solitamente uno dei primi sintomi che testimonia che qualcosa non va, ancor di più su una persona normalmente piena di energie che si trova a soffrire per l’estremo dolore alle articolazioni e per la debolezza.

4. Sensibilità alla Luce

Insieme alla fastidiosa eruzione, che si può sviluppare con l’esposizione alla luce solare, i pazienti che soffrono di lupus possono anche diventare estremamente fotosensibili; la pelle può addirittura infiammarsi e formare vesciche sotto la luce forte e calda del sole.

5. Febbre e Mal di Testa

I sintomi più sottili del lupus sono i più fastidiosi perché durano per lunghi periodi e possono essere sottovalutati e scambiati per sintomi di un malessere generale, mentre rivelano un problema di salute più grave. Ad esempio, chi soffre di lupus ha regolarmente la febbre e soffre di emicranie.

6. Dolore al Petto

Il dolore e l’infiammazione dovuti al lupus possono diventare così gravi che il dolore e il gonfiore possono colpire gli organi principali, come i polmoni. Ad esempio, si può soffrire di un dolore al petto quando sono i polmoni a infiammarsi, lasciando il paziente esposto a una serie polmoniti, se non curato.

7. Perdita dei Capelli

Come accade per altre malattie autoimmuni, il lupus può interferire col normale sviluppo della crescita cellulare nel corpo. Ad esempio la malattia, e le medicine assunte per curarla, influisce sulla normale crescita dei capelli, causandone la perdita sia negli uomini sia nelle donne colpite dalla malattia.

8. Dita Blu

Un altro effetto collaterale del lupus è il fenomeno di Raynaud: l’occasionale restringimento dei vasi sanguigni che si trovano nelle dita, che fa diventare le dita blu e insensibili—seguito da un afflusso veloce del sangue nelle estremità che diventano quindi calde, formicolanti e doloranti.

9. Affaticamento

Chi soffre di lupus conosce fin troppo bene la sensazione di sfinimento e affaticamento estremo che accompagna la malattia. Alcuni studi medici attribuiscono questo affaticamento a un misto di mancanza di sonno, gestione del dolore e depressione, dovuti al disagio costante e all’abbassamento della qualità della vita.

10. Problemi ai Reni

Oltre a colpire i polmoni, il cuore e il cervello, il lupus può colpire anche i reni, causandone l’infiammazione e il malfunzionamento e rendendo difficile l’eliminazione delle scorie dal corpo. Infatti, se le tossine restano all’interno del corpo (e non sono eliminate in maniera efficiente attraverso l’urina) i malati di lupus possono soffrire di difficoltà a urinare, gonfiore a piedi e caviglie, e osservare tracce di sangue nelle urine.

X