salute IT

10 sintomi comuni dell’ictus

L’ictus, o accidente cerebrovascolare (CVA), è un’esperienza spaventosa. Si verifica quando l’afflusso di sangue al cervello viene impedito o interrotto del tutto per mancanza di flusso sanguigno (ischemia), per un blocco (trombosi, embolia arteriosa) oppure per emorragia cerebrale. Come risultato, il cervello smette di funzionare in modo normale con conseguenze che spesso coinvolgono i muscoli del corpo, i riflessi e tutti i sensi.

Per fortuna l’ictus può essere curato, ma il supporto medico tempestivo è necessario per la sopravvivenza. Ecco perché è fondamentale riconoscere le seguenti dieci avvisaglie di ictus…

1. Perdita di equilibrio

L’insorgere di un ictus provoca estrema agitazione fisica, tanto che le persone colpite hanno difficoltà a camminare, perdono del tutto l’equilibrio e la coordinazione e hanno anche problemi a sedersi senza cadere.

2. Debolezza

Un’improvvisa perdita di forza nei muscoli del viso, delle braccia e delle gambe, anche se temporanea, può segnalare un ictus imminente. Molti pazienti lamentano intorpidimento o formicolio al braccio sinistro o alla spalla che si manifesta all’improvviso e gradualmente peggiora. A volte, può verificarsi un completo cedimento muscolare tale da rendere impossibile sollevare un braccio o appoggiarsi sulla gamba.

3. Paralisi facciale

Spesso l’ictus colpisce i muscoli facciali con un lato del viso che diventa inerte o totalmente insensibile. Il viso risulta asimmetrico quando la persona tenta di parlare o sorridere.

4. Difficoltà di parola

Se un individuo mostra all’improvviso difficoltà nel pronunciare parole o a elaborare frasi sensate può essere un sintomo di ictus. Spesso questa situazione viene descritta da chi assiste all’evento come un inutile tentativo di parlare e come un’improvvisa confusione.

5. Compromissione della vista

Le persone colpite da ictus spesso riferiscono di aver avuto difficoltà di visione o annebbiamento delle immagini nei momenti antecedenti all’evento. Questa visione offuscata potrebbe essere solo temporanea. Gli astanti possono mettere alla prova la capacità visiva della persona mostrandole alcune dita e chiedendole di contarle. Se la persona riferisce un numero non esatto, chiamare i soccorsi.

6. Incapacità di comprensione

Una persona colpita da ictus ha spesso difficoltà a comprendere affermazioni o istruzioni nei giorni antecedenti l’evento.

7. Mal di testa

L’improvvisa comparsa di mal di testa o forti emicranie, debilitanti e non usuali, è un sintomo comune prima dell’ictus. Infatti, molte persone colpite da ictus descrivono un mal di testa così doloroso da poter essere paragonato al un colpo di un fulmine e tale da provocare forte nausea se non addirittura il collasso.

8. Perdita di sensibilità

È sintomo comune, nei giorni precedenti l’ictus, una graduale se non totale perdita di sensibilità vibratoria (o tatto) sulla pelle. Anche gli altri sensi, come l’olfatto, il gusto e l’udito, possono essere totalmente o parzialmente colpiti.

9. Vertigini

Molte persone colpite da ictus vanno incontro a una totale perdita di equilibrio, così grave da avere l’impressione che tutto il mondo stia girando intorno a loro (ovvero le vertigini).

10. Mancanza di riflessi

La diminuzione o la perdita dei riflessi è abbastanza comune. Ad esempio, molte persone colpite da ictus hanno difficoltà a deglutire quando mangiano, tanto da rischiare di soffocare.

Share This Article

X