Cancro IT

10 Segni Lievi e Precoci di Cancro dell’Esofago

Ricevere una diagnosi di qualunque tipo di cancro è spaventoso e ti cambia la vita. Anche se hai buone probabilità di riprenderti completamente e di vivere una vita lunga e sana, il peso fisico ed emotivo dovuto al dover avere a che fare col cancro e con le cure necessarie ti esaurisce. Per quanto riguarda il cancro dell’esofago, molti dei primi segnali possono non sembrare pericolosi quando si presentano. Ma conoscere il tuo corpo e riconoscere i cambiamenti che subisce potrebbe risparmiarti un sacco di dolore e sofferenze in futuro – o addirittura salvarti la vita.

Anche se questi possono essere i primi sottili segnali di cancro dell’esofago ricordati che molti di questi sintomi possono essere causati anche da altre malattie. Quindi non dare per scontato di avere un cancro all’esofago, anche se non guasta essere attivi e andare dal medico se hai uno di questi sintomi…

1. Inaspettata Perdita di Peso

Ci sono molte cose che possono causare una perdita di peso inaspettata – cioè un dimagrimento di cui ti accorgi anche se non stai cercando in alcun modo di perdere peso – e il cancro all’esofago è una di esse. Ci sono molte ragioni per cui si può perdere peso come conseguenza del cancro all’esofago, ad esempio la difficoltà a deglutire, che ti costringe a mangiare di meno. Può anche capitare che il cancro aumenti la velocità del tuo metabolismo, una cosa che secondo molti esperti si può verificare. Ad ogni modo una perdita di peso inaspettata non va ignorata per via delle sue possibili cause.

Naturalmente se di recente hai iniziato una nuova dieta, hai cambiato le tue abitudini di vita rendendole più salutari, o stai andando in palestra regolarmente o ti alleni con una maggiore intensità, probabilmente la perdita di peso è dovuta a una di queste ragioni. Ma se hai perso qualche chilo senza cambiare nulla nella tua vita, potrebbe esserci qualche problema ed è meglio che tu ti faccia controllare da un medico. Anche se non si tratta di cancro all’esofago, potrebbe trattarsi di qualche altra malattia. Accorgersene subito è sempre meglio che accorgersene una volta che la malattia è già progredita.

2. Lieve Difficoltà a Inghiottire

Purtroppo la maggior parte dei sintomi del cancro all’esofago si presentano quando la malattia è già in uno stadio avanzato, ma potresti accorgertene prima se fai attenzione. La difficoltà a inghiottire è uno dei segni più comuni da cercare, anche se molti non notano alcun cambiamento perché la difficoltà aumenta gradualmente. Potresti, senza accorgertene, iniziare a mangiare cibi più morbidi o a masticare più a lungo i cibi solidi per mandarli giù più facilmente. Potresti arrivare al punto da avere difficoltà a inghiottire qualunque tipo di cibo.

Il cibo ti dà la sensazione di rimanere bloccato e potrebbe farti soffocare. Ma dovresti accorgerti prima di questo sintomo, quando la difficoltà a inghiottire è ancora lieve – una volta che sei al punto da non riuscire a mandar giù il cibo e puoi nutrirti solo di liquidi la malattia è già in stadio avanzato. La difficoltà a inghiottire deriva dalla crescita del tumore, che riduce l’ampiezza dell’esofago fino a che non riesci a inghiottire né cibi solidi né liquidi. Sapendo che la difficoltà a inghiottire può essere un segnale del cancro all’esofago potrebbe aiutarti a individuare piccoli cambiamenti precocemente, con una conseguente diagnosi precoce.

3. Acidità di Stomaco Cronica

Anche se molte persone soffrono di acidità di stomaco, l’acidità cronica, che dura per diverse settimane potrebbe essere preoccupante, soprattutto se noti uno degli altri sintomi di questa lista in concomitanza con l’acidità. L’acidità e il reflusso acido sono legate strettamente tra loro – il bruciore che senti nel petto deriva dal reflusso acido, una malattia che causa la risalita nell’esofago dei succhi gastrici dello stomaco. Qualunque sia la causa del tuo bruciore, è una cosa che deve essere curata adeguatamente. Per quanto riguarda il cancro all’esofago si parla di acidità cronica, che dura ben più di qualche ora o qualche giorno.

Il bruciore di stomaco è una delle avvisaglie del cancro all’esofago, ma può anche causarlo a sua volta, e ci sono anche altre malattie abbastanza gravi di cui l’acidità può essere la causa o il sintomo. Per questo non bisogna ignorare questo sintomo. Vai dal medico se soffri di acidità di stomaco regolarmente, così puoi curarla e iniziare a monitorare eventuali cambiamenti dell’intensità del bruciore che si possono verificare nel corso del tempo Le cure possono aiutarti a evitare gravi malattie e se si tratta di un precursore del cancro all’esofago meglio accorgersene il prima possibile.

4. Dolore al Petto

Il dolore al petto può essere causato da molte malattie e da diversi tipi di cancro, ed è anche uno dei primi sintomi del cancro all’esofago. Il dolore al petto associato con questo tipo di cancro non si presenta necessariamente durante o dopo un pasto. Dato che l’esofago arriva fino allo stomaco, qualunque tipo di cancro che si trovi dietro allo sterno può causare dolore al petto. I tumori possono causare spasmi all’esofago, generando un tipi differente di dolore. Può sembrare che il dolore arrivi fino alla schiena, ma ne parleremo più avanti in questo articolo.

Il dolore al petto fa paura, soprattutto la prima volta che si presenta. Ma in realtà probabilmente ne soffrirai presto o tardi nel corso della tua vita, anche se non significa che tu abbia per forza una malattia grave o mortale. Detto questo, nessun dolore al petto, anche se si trattasse solo di normale acidità di stomaco, dovrebbe essere preso alla leggera. Sii consapevole del tuo corpo e dei cambiamenti o dei nuovi dolori che percepisci – potrebbero aiutarti a identificare malattie anche gravi.

5. Tosse Cronica

Una tosse che non se ne va e dura più di un mese è un sottile eppure concreto sintomo precoce di cancro all’esofago. La tosse cronica, soprattutto se si presenta dopo aver deglutito qualcosa, dovrebbe essere esaminata dal tuo medico – o almeno dovresti parlargliene così da poterla tenere d’occhio, e chiedergli a quali altri sintomi devi fare caso (a seconda delle possibili malattie, compreso il cancro all’esofago). A seconda dei sintomi, il tuo medico sarà in grado di fornirti dei farmaci o di prescriverti degli esami per indagare ulteriormente se crede che ci sia motivo di preoccuparsi.

La tosse causata dal cancro all’esofago deriva dal reflusso acido di cui soffrono molte persone che hanno questo tipo di cancro, una sorta di prurito e bruciore costanti che ti fanno tossire. Se hai una tosse che non passa ma non sei stata malata di recente non è normale, e non dovresti trascurarla. Non significa che tu abbia per forza qualcosa di grave come il cancro all’esofago, ma si tratta di uno dei primi sintomi, ed è meglio escludere la possibilità di problemi gravi se la tosse non senne va.

6. Mal di Gola e Mal di Schiena

È incredibile – ma non in senso positivo – come certe malattie possano colpire aree del corpo con cui non hanno nulla a che fare. Proprio per questo molto spesso la gente ignora un sintomo perché non pensa che possa essere grave e non pensa di parlarne col medico. Questo è il caso del mal di schiena causato dal cancro all’esofago. Il fatto è che alcune persone colpite dal cancro all’esofago hanno mal di schiena e non sentono un grande dolore fino a quando la malattia non progredisce. Quindi fai attenzione a un lieve e inspiegabile dolore che non se ne va.

Il mal di gola è più facile da capire perché è causato dal reflusso acido, un altro sintomo comune e che a volte può essere la causa del cancro all’esofago. Anche se si ha la tentazione di farsi da soli una diagnosi quando si hanno sintomi che potrebbero derivare da diverse malattie, non farlo. Troppo spesso la gente trascura i propri sintomi o al contrario decide che sta per morire. Invece ascolta i messaggi del tuo corpo e vai dal medico se hai dei sintomi lievi.

7. Rigurgiti di Cibo

Il cibo che risale (ma non necessariamente il vomito) è un sintomo abbastanza spiacevole di cancro dell’esofago. I rigurgiti avvengono perché il cibo non riesce ad arrivare fino allo stomaco a causa dell’effetto del cancro dell’esofago. I tumori potrebbero trovarsi nel mezzo e il ‘tunnel’ che porta il cibo allo stomaco potrebbe diventare più stretto man mano che il cancro progredisce, causando dei rigurgiti. Il cibo non è digerito in questo caso, perché non è mai arrivato a destinazione. Questo sintomo può causare una perdita di peso non intenzionale, un altro segnale del cancro all’esofago.

Alcune persone potrebbero anche notare della saliva in eccesso che non riescono a deglutire. Per inghiottire il cibo, il corpo produce saliva che lo aiuta a scivolare meglio. Quando l’esofago è stretto a causa del cancro, la saliva non riesce ad arrivare allo stomaco e finisce per tornare in bocca. Molte persone con questo tipo di cancro rigurgitano saliva, insieme a un denso muco che risale fino alla bocca.

8. Voce Roca

Chi soffre di reflusso acido moderato o grave per un lungo periodo di tempo potrebbe finire per avere una voce roca. Anche se in genere questo avviene una volta che il cancro è già in stadio avanzato, il lieve prurito, bruciore o solletico potrebbe essere un’avvisaglia – e potrebbe eventualmente rendere la voce roca. È importante accorgersene presto perché il cambiamento della voce dovuto al cancro all’esofago si verifica in genere dopo che si sono presentati diversi altri sintomi. Alcuni di questi sintomi sono singhiozzi frequenti e mal di gola, e a volte si può anche tossire sangue.

Quando ci sono molti sintomi ci sono buone probabilità che il cancro sia in una fase progredita ed è necessario andare dal medico il prima possibile. Dato che il cancro all’esofago è difficile da diagnosticare precocemente – e certamente non è l’unico cancro che ha pochi sintomi precoci – conoscere il tuo corpo e prestare attenzione ai cambiamenti è vitale per aumentare la probabilità di sopravvivenza se ti viene diagnosticata una malattia potenzialmente fatale. Il reflusso acido grave e cronico deve essere segnalato al medico per assicurarsi che non si tratti di un sintomo del cancro.

9. Affaticamento

Qualunque malattia grave pesa sul corpo, e non solo nella zona colpita. Sentirsi stanchi o affaticati è un segnale comune del cancro, compreso il cancro all’esofago. Potresti sentirti priva di energie, e i normali compiti quotidiani potrebbero sembrarti difficili e dispendiosi in termini di energie. In alcuni casi se un paziente diventa anemico per via del cancro l’affaticamento potrebbe aumentare e potresti sentirti stanca quando fai qualunque cosa.

Purtroppo la sensazione di affaticamento non fa che peggiorare col progredire della malattia. E doversi sottoporre alle cure per il cancro può rendere ancora più esausti, dato che questi trattamenti influenzano il corpo intero. Anche se l’affaticamento può essere un’avvisaglia del cancro, è solo un problema minore se il cancro dell’esofago è in uno stadio avanzato. Il peso da sostenere a livello emotivo e fisico è estremamente stancante, e può rendere ancora peggiori gli effetti collaterali delle cure e può diventare ancora più difficile conviverci. La cosa migliore da fare è andare dal medico se osservi dei sintomi anomali, anche se ti senti semplicemente stanca.

10. Esofago di Barrett

La malattia dell’esofago di Barrett secondo alcuni esperti è la prima avvisaglia di cancro dell’esofago – anche se è importante notare che il fatto di avere l’esofago di Barrett non significa che si svilupperà per forza il cancro all’esofago. Quello che rende questa malattia una cosa a cui fare attenzione è il fatto che rappresenta un maggiore fattore di rischio. Secondo la Mayo Clinic l’esofago di Barrett è una malattia che causa la sostituzione dei tessuti dell’esofago con il tipo sbagliato di tessuti. Ma la cosa interessante è che la malattia in genere non ha alcun sintomo.

Il reflusso acido gastro-esofageo (MRGE) può causare l’esofago di Barrett e molte persone che sviluppano il cancro all’esofago soffrono di entrambi questi problemi. La malattia da reflusso acido gastro-esofageo è un altro fattore di rischio per il cancro dell’esofago. Perciò sii consapevole della tua storia familiare e se ti dicono che hai l’esofago di Barrett tieni regolarmente d’occhio tutti questi lievi sintomi precoci del cancro all’esofago. La conoscenza è la migliore forma di prevenzione.

Share This Article

X