virus IT

10 Segni del Virus del Nilo Occidentale

Sapete che l’80% delle persone punte da una zanzara portatrice del virus della febbre del Nilo non mostra alcun sintomo della malattia? Il restante 20% accusa generalmente solo lievi sintomi influenzali—come brividi, febbre, mal di testa, debolezza muscolare, nausea, e vomito—che scompaiono in pochi giorni.

Meno dell’uno% delle persone punte da una zanzara portatrice di Virus del Nilo Occidentale sviluppa l’Encefalite del Nilo Occidentale, una seria infiammazione del cervello o dei tessuti circostanti, che può durare diverse settimane e causare paralisi o complicazioni neurologiche, come le seguenti…

1. Ghiandole Ingrossate

Linfonodi ingrossati, le ghiandole ovali della grandezza di un pisello che si trovano nel collo, sono spesso il risultato di una normale risposta del sistema immunitario a un’infezione come la Febbre del Nilo. Le ghiandole si gonfiano in risposta al tentativo del corpo di controllare l’infezione.

2. Eruzioni Cutanee

Un’eruzione a chiazze rosse sulla pelle, sul petto, sulla schiena o sullo stomaco accompagna solitamente la Febbre del Nilo. Lo sfogo può talvolta essere scambiato per morbillo perché presenta piccole lesioni rialzate e morbilliformi.

3. Febbre Alta

La febbre del Nilo Occidentale si mostra come una lieve influenza, accompagnata da altri sintomi fisici e neurologici. Questo può essere preoccupante perché la febbre viene spesso ignorata ritenendola sintomo di un’influenza – inoltre è spesso accompagnata da altri sintomi tipicamente influenzali come malessere, stanchezza, mal di testa e dolori muscolari.

4. Mal di Testa

I mal di testa sono comuni nel caso di una grave infezione del Nilo Occidentale: identificano l’inizio dell’Encefalite, che causa il gonfiore dei tessuti cerebrali e di conseguenza una serie di emicranie, cefalee tensive, e cefalee a grappolo.

5. Collo Rigido

La Meningite del Nilo Occidentale, che si diffonde tramite le zanzare portatrici, causa l’infiammazione dolorosa dei tessuti che circondano e proteggono il cervello e il midollo spinale. Avere il collo irrigidito è comunemente uno dei primi sintomi di meningite virale.

6. Torpore

Il senso di disorientamento dovuto al Virus del Nilo Occidentale è molto comune nei casi più gravi in cui si verifica l’infiammazione del cervello, che appunto genera un torpore generalizzato a causa del quale la persona colpita manca di alcune funzioni cognitive fondamentali e perde quasi interamente reattività.

7. Coma

In casi gravissimi di Febbre del Nilo, Encefalite, e Meningite i tessuti che circondano il cervello e il midollo spinale possono infiammarsi e la pressione conseguente può causare un ingrossamento che blocca totalmente l’arrivo del sangue al cervello, portando a una perdita di coscienza totale o al coma.

8. Tremori

Nei casi gravi di Febbre del Nilo si verificano convulsioni, tremori. Si verificano, poi, veri e propri attacchi convulsivi se sopraggiunge un’encefalite (un’infiammazione del cervello) o alla meningite (un’infiammazione dei tessuti che circondano il cervello o il midollo spinale), portando a serie conseguenze neurologiche.

9. Perdita della Vista

Il Virus del Nilo Occidentale può, in rari casi, causare riduzione della vista, qualora il gonfiore attorno al cervello prema sui nervi ottici . Nonostante la perdita totale della vista sia molto rara, può verificarsi.

10. Paralisi

L’intorpidimento e la paralisi associate con l’Encefalite del Nilo Occidentale sono note come Paralisi Flaccida Acuta, una sindrome fatale che somiglia alla poliomielite, con la perdita totale della funzionalità muscolare di uno o più arti.

X