Alito IT

9 Cause Subdole di Cattivo Odore

La crescita batterica unita alla traspirazione è la fonte più comune di odori corporei. Tuttavia se ti lavi regolarmente ci sono diversi altri fattori – compresi i cibi mangiati più di recente, o quelli che non mangi, i medicinali che prendi e i prodotti che usi per mascherare il pessimo odore che viene dalle tue ascelle, che possono scatenare la fatidica domanda “Cos’è questo odore?” quando senti una zaffata particolarmente spiacevole.

Se hai una di queste nove abitudini che causano subdolamente cattivo odore – allora la risposta è quasi certamente “Quell’odore… sei tu!”

1. Usi il Deodorante Sbagliato

Potresti sembrare una contraddizione il fatto che i prodotti che paghi a caro prezzo per mascherare il cattivo odore del corpo possano in realtà esacerbarlo. Ma molti spray, antitraspiranti e deodoranti in commercio favoriscono lo sviluppo dei batteri del cattivo odore.

Uno studio condotto dai microbiologi ambientali dell’Università di Ghent in Belgio hanno monitorato i batteri delle ascelle di un gruppo di uomini e donne – metà del gruppo ha lasciato perdere il deodorante e gli antitraspiranti per un intero mese mentre l’altro non usava il deodorante e ha accettato di usarlo per un mese. I ricercatori hanno scoperto che i composti di alluminio presenti nei deodoranti e negli antitraspiranti uccidevano i batteri buoni (non maleodoranti) e favorivano la crescita di batteri cattivi (fonte di cattivo odore) sulle ascelle.

2. Prendi dei Farmaci

Secondo la Mayo Clinic, alcuni medicinali da banco – compreso l’acetaminofene e alcuni antidepressivi – possono favorire la traspirazione eccessiva e la crescita dei batteri che causano cattivo odore quando vengono metabolizzati dal corpo.

Ma se quando inizi ad assumere un nuovo medicinale noti una maggiore traspirazione e/o un intensificarsi del cattivo odore, è sempre meglio parlarne col tuo medico prima di smettere di usare il farmaco.

3. Mangi Troppi Zuccheri Raffinati

La dottoressa Debra Jaliman, una dermatologa dell’American Academy of Demratology, afferma che possiamo influenzare il nostro odore corporeo. Ad esempio troppi zuccheri raffinati possono farci emettere un odore peggiore dalle ascelle oltre a far aumentare il giro vita. Questo accade a causa della crescita eccessiva di lieviti che trasformano gli zuccheri in un sottoprodotto alcolico dall’odore rancido.

Infatti quando gli zuccheri che si trovano nel cibo-spazzatura cambiano l’equilibrio del tuo sudore e incontrano i batteri delle ascelle il risultato è il cattivo odore. Fortunatamente la dottoressa Jailman fa notare che evitare gli zuccheri raffinati permette di eliminare anche il cattivo odore.

4. Carenze Vitaminiche

Nel 1928 il Dr. Perre Delbet, il famoso Sovrintendente dell’Istituto per il cancro di Parigi ha scoperto che il magnesio ha la capacità di eliminare i cattivi odori. Ma chi ha carenze di magnesio spesso ha problemi di cattivo odore corporeo.

Il Dr. Delbet ha affermato che “Se [il paziente] non mangia nulla di particolarmente tossico [l’integratore di magnesio] migliora gli odori spiacevoli”. Il Dr. Delbet ha scoperto che mangiare cibi ricchi di magnesio (come mandorle e anacardi non tostati, semi di lino e di sesamo, cioccolato fondente e crusca) modifica la flora intestinale e riduce l’odore corporeo.

5. Ti Abbuffi di Crucifere

Molti di noi conoscono bene i problemi di digestione e i problemi di gas maleodorante che derivano da una bella porzione di cavolo, cavolfiore o broccoli, e di tutte le verdure crucifere che contengono all’interno un composto a base di zolfo che viene assorbito dal corpo.

Secondo i ricercatori dell’American Academy of Dermatology, un’ora dopo aver mangiato verdure crucifere il corpo assorbe i composti a base di zolfo e rilascia un odore pungente quando li elimina attraverso le ghiandole sudoripare. Fortunatamente si può comunque mangiare una porzione di salutari verdure crucifere bollendole prima, un processo che elimina la maggior parte dello zolfo responsabile del cattivo odore.

6. Troppo Alcool o Troppa Caffeina

I ricercatori dei Columbia University’s Health Services fanno notare che la caffeina e l’alcool, se consumati in quantità eccessive, sono la ragione del cattivo odore corporeo (per non parlar dell’alito). Perché?

Il caffè non solo accelera la traspirazione, è anche molto acido. Invece non dobbiamo dirti noi come puzzi dopo una serata passata a bere. Se vuoi migliorare il tuo odore corporeo prova a eliminare o ridurre alcool e caffeina sostituendoli con tisane.

7. Sei un Carnivoro Fino all’Osso

Ammettiamolo, sono carnivora. Ma mangio carne rossa con moderazione e ho un buon motivo per farlo – mi fa puzzare! Secondo E. Adam Kallel, un chimico farmaceutico della Victrix Comutational and Medicinal Chemistry Consultancy di Crlsbad, in California, la carne rossa è più difficile da digerire.

Questo significa che il corpo usa più energie per metabolizzarla. Come conseguenza si suda di più, si digerisce molto più lentamente e si emettono gas puzzolenti attraverso flatulenze e sudore. La carne rossa è così ricca di amminoacidi che lascia un residuo nell’intestino durante la digestione. Quando viene emesso il residuo si mescola ai batteri della pelle e intensifica il cattivo odore.

8. Sei Costipata!

Sappiamo tutti che è importante avere una dieta ricca di fibre. Se ne consumi troppo poche, la digestione si può bloccare, puoi soffrire di spiacevole costipazione e secondo i National Institutes of Health potresti puzzare in maniera sorprendente.

Nel caso di grave costipazione le tossine rilasciate dall’apparato digerente possono uscire attraverso i pori liberando un odore simile a quello delle feci, che è costituito da sottoprodotti tossici che il corpo deve espellere in ogni modo per evitare malattie.

9. Quella Dieta Senza Carboidrati

Già, hai ridotto i carboidrati nel tentativo di eliminare i chili di troppo. Ma non ti aspettavi che una carenza di carboidrati essenziali potesse causare un odore così cattivo.

Uno studio del 2014 pubblicato sulla rivista Annals of Internal Medicine ha messo in relazione le diete povere di carboidrati (cioè quelle in cui meno del 50% delle calorie viene assunto attraverso carboidrati) con effetti collaterali piuttosto puzzolenti. Non solo la mancanza di carboidrati e l’aumento del consumo di proteine fanno sì che il corpo rilasci chetoni nel flusso sanguigno, causando alito cattivo – la scarsità di carboidrati causa anche un odore molto forte nelle urine e un odore corporeo davvero terribile.

X