Nutrizione IT

7 Semi Super Salutari per la Tua Dieta

Quando si parla di supercibi non bisogna dimenticare questi sette semi che offrono una grande varietà di proteine, vitamine e antiossidanti che rinvigoriscono il corpo ed evitano lo sviluppo di malattie croniche! Inoltre i semi sono buonissimi nelle insalate, nelle salse, mischiati ai cereali, nei prodotti da forno e nelle bevande che ci sono moltissimi modi per sfruttare i loro numerosi benefici nutrizionali…

1. Semi di Sesamo

I semi di sesamo sono ricchi di un acido grasso omega6, l’acido linoleico, che fa bene al cuore. Aggiungere qualche cucchiaio di questi salutari (e croccanti) semi alla tua insalatona protegge il cuore regolando il colesterolo dannoso (LDL), che crea delle placche sulle pareti dei vasi sanguigni e blocca le arterie, causando una malattia chiamata arteriosclerosi.

Uno studio iraniano pubblicato sul Scientific World Journal riconosce gli effetti anti iperlipidemici del sesamo e la sua capacità di proteggere il cuore. Inoltre altri studi dimostrano anche che il sesamo è anche una ricca fonte di zinco, che migliora la funzionalità sessuale, la produzione di sperma e i livelli di testosterone negli uomini.

2. Semi di Chia

I semi di chia non solo hanno una irresistibile croccantezza dal retrogusto di frutta secca – aiutano anche a rafforzare le ossa. E se non mangi latticini, perché non ti piacciono o perché hai allergie o intolleranze, due cucchiai di semi di chia ti forniscono tanto calcio quanto una fetta di formaggio.

I semi di chia sono anche ricchi di magnesio (un altro nutriente che rafforza le ossa) e di acidi grassi omega3 buoni per il cuore. Inizia la giornata aggiungendo un po’ di semi di chia al tuo frullato di latte di mandorle. Mettici anche una manciata di verdure e un po’ di frutta congelata.

3. Semi di lino

Se tendi ad avere i crampi dalla fame a metà mattina, anche dopo aver mangiato una buona colazione, prova ad aggiungere un po’ di semi di lino al primo pasto della giornata. I semi di lino sono ricchi di fibre solubili, che ti saziano più a lungo e abbassano il colesterolo cattivo LDL.

Secondo le ricerche dell’American Institute for Cancer Research (AICR), gli alti livelli di acidi grassi omega3 e i lignani contenuti nei semi di lino migliorerebbero la salute della vista e proteggerebbero il corpo dallo sviluppo di alcuni tipi di cancro, compreso quello alle ovaie, quello alla prostata e quello del seno.

4. Semi di Melograno

I test di laboratorio dell’università del Maryland Medical Center dimostrano che i semi di melograno hanno proprietà antivirali, antibatteriche e antiossidanti. Il rosso vivace dei semi di melograno deriva dall’alto contenuto di polifenolo, un antiossidante che ci protegge dalle infiammazioni e dai danni cellulari.

Il melograno non solo dà un tocco pungente alle tue macedonie, allo yogurt e ai sandwich, è anche ricco di vitamina C, che è stata messa in relazione a una riduzione del peso e a un miglioramento della funzionalità del sistema immunitario.

5. Semi di Girasole

Forse non ti rendi conto di quanto ti faccia bene sgranocchiare una manciata di semi di girasole non salati. Puoi esercitarti a sputare la buccia e prendere la tua dose giornaliera di folacina e antiossidante vitamina E, che rafforza il sistema immunitario, aggiungendo appena due cucchiai di semi di girasole ai cereali o all’insalata.

Secondo i ricercatori di Psychology Today una manciata di questi semi dà un grande contributo nutrizionale – fornendo fino al 75% della dose giornaliera raccomandata di vitamina E oltre a una buona quantità di fibre solubili, acido folico e proteine.

6. Semi di Canapa

No, i semi di canapa non sono adatti solo ai fan dei Grateful Dead. Certo, i vegani e i vegetariani preferiscono questi semi perché sono una purissima fonte di proteine. Ma contengono anche 20 amminoacidi essenziali.

Infatti, i ricercatori di farmacologia dell’Università di Seville hanno scoperto che l’alto contenuto di grassi polinsaturi rispetto a quelli saturi dei semi di canapa è in grado di ridurre i livelli di colesterolo e le placche sulle pareti delle arterie (arteriosclerosi), questi semi sono quindi ottimi per proteggersi dalla malattie cardiovascolari.

7. Semi di Zucca

Se hai bisogno di un po’ di grinta nelle prime ore del mattino, i semi di zucca sono perfetti per te! I semi di zucca sono le pillole energetiche della natura: sono ricchi di ferro – che aiuta a mantenere alti i livelli di energia – di vitamina B, zinco, proteine e magnesio.

Alcuni studi dimostrano anche che i semi di zucca sono ricchi di triptofano, un amminoacido che ti dà quella tipica sensazione di calma dopo un lauto pasto (c’è chi lo chiama coma da cibo). Tuttavia una ricerca pubblicata nel 2007 dal Canadian Journal of Physiology and Pharmacology ha scoperto che i semi di zucca aiutano a ridurre l’ansia proprio grazie al loro alto contenuto di triptofano. E dato che la melatonina e la serotonina ( che ti fa sentire bene) vengono formate a partire dal triptofano, chi sgranocchia semi di zucca tende a essere meno stressato e a stare meglio a livello mentale.

Share This Article

X