Cuore IT

Gli 8 Consigli dei Cardiologi

Le malattie cardiovascolari sono note come “il killer silenzioso”—soprattutto per le donne. Tolgono la vita a circa un milione di americani ogni anno, sono quindi responsabili di circa 1 morte ogni 4 (donne in più della metà dei casi). Le malattie cardiovascolari sono considerate un killer silenzioso perché spesso non presentano sintomi distintivi, come il cancro o le malattie polmonari. Molte persone, che non si fanno controllare con regolarità colesterolo e pressione sanguigna, muoiono d’infarto senza essersi mai accorte di avere un problema di salute.

Ma perché fidarti di me quando puoi ascoltare i consigli direttamente dalle parole di questi cardiologi (non li citeremo direttamente, ma ti spiegheremo cosa ci hanno consigliato)…

1. Inizia i Controlli Presto

Inizia a chiedere di fare controlli regolari della pressione, degli indici di massa corporea e del glucosio nel sangue già dai 20 anni. All’inizio basterà farli ogni 2 anni o ogni 5, ma dopo i 50 dovrai farli più spesso—soprattutto se manifesti i sintomi di alcune malattie cardiovascolari (affaticamento, affanno immotivato, indigestioni, ansia dopo l’attività fisica).

~ JoAnne Foody, M.D., Direttore Medico, Brigham and Women’s Hospital e Professore Associato di Medicina, Harvard Medical School

2. Consuma Pesce Grasso

La ricerca indica che gli acidi grassi omega3 salutari per il cuore diminuiscono la pressione sanguigna e i livelli di trigliceridi nel sangue. Grandi quantità di acidi grassi omega3 si trovano nel pesce (salmone tonno e sardine ad esempio) e negli oli di pesce. Dovresti consumare queste fonti di grassi salutari almeno 2 o 3 volte a settimana.

~ UCSF Centro di cura e Prevenzione Cardiovascolare

3. Fidati delle Organizzazioni Mediche

Ci sono opinioni differenti quando si tratta di capire cosa è “bene” e cosa è “male” mangiare per la salute del cuore. Se vuoi trovare i consigli migliori, consulta le linee guida elaborate da ricercatori esperti e organizzazioni affidabili come l’American Heart Association—non fidarti delle diete trendy e dei giornali.

~ Lori Mosca, M.D., fondatore del Programma di Cardiologia Preventiva del Centro Medico della Columbia University

4. Limita il Sodio

Per un cuore sano e una bassa pressione sanguigna, cerca di limitare il consumo di cibi ricchi di sale (salsa di soia, condimenti, cibi in scatola, carni affumicate e snack confezionati industrialmente). Tenendoti alla larga da questi cibi consumerai meno sodio e manterrai la pressione sanguigna entro livelli sicuri.

~ Dr. Leslee Shaw, Ricercatore, American Heart Association Cardiovascular Imaging Committee

5. Parla col tuo Farmacista dei Medicinali

Per il bene del cuore, parla col tuo medico e chiedi al tuo farmacista la baby aspirina, che potresti iniziare ad assumere quotidianamente. Le ricerche in campo medico dimostrano che prenderne 2 tavolette al giorno può aumentare in modo significativo la circolazione sanguigna. Il tuo farmacista ti può fornire quelle più adatte tra quelle disponibili come farmaci da banco.

~ Dr. Mehmet Oz, Cardiochirurgo e conduttore del The Dr. Oz Show

6. I Vegetariani Vanno Matti per i Grassi Salutari

Se sei vegetariano o vegano hai comunque bisogno di assumere grassi salutari per ridurre l’infiammazione nelle arterie intorno al cuore. Per fortuna puoi trovare un sacco di acidi grassi omega3 nelle noci. Il tuo cuore resterà in salute se mangi 6 noci prima di pranzo e cena, e ti sentirai anche sazio più a lungo.

~ Michael Roizen, M.D., Chief Wellness Officer, Cleveland Clinic

7. Smetti di Fumare—Subito!

Fumare sigarette è la causa di infarto e morte prematura più facile da eliminare, sia per gli uomini sia per le donne. Fumare è incredibilmente dannoso per il cuore perché non solo aumenta la possibilità di sviluppare malattie cardiovascolari, comporta anche un rischio maggiore di contrarre malattie cardiovascolari periferiche, infarto coronarico e arresto cardiaco improvviso.

~ The U.S. Surgeon General

8. Limita i Cibi Confezionati

Per mantenere il cuore in salute, limita o evita completamente i cibi molto lavorati e i cibi “bianchi”—come le patatine in sacchetto, pasta e pane bianco e i cracker non integrali—oltre a evitare i cibi ricchi di grassi saturi—come quelli fritti—che contengono principi nutritivi in minima quantità. Come snack alternativi, scegli la verdura e la frutta fresca.

~ Dr. Sanjay Gupta, Corrispondente Capo per l’Area Medica della CNN e Chirurgo

X