Vaccini IT

I Vaccini Antinfluenzali del 2014

Questa è la stagione della febbre, dei dolori muscolari e della stanchezza. L’influenza dilaga ed entro la fine dell’inverno centinaia di migliaia di persone verranno ricoverate in ospedale per causa sua. Il CDC afferma che il miglior modo per prevenirla è vaccinarsi. Dopo una rapida ricerca online è facile scoprire mille discussioni sul fatto che fare il vaccino antinfluenzale sia o meno opportuno. Purtroppo troverai anche molte informazioni che hanno portato alla diffusione di leggende urbane e pregiudizi sul vaccino antinfluenzale, su come e perché ti protegge, sui potenziali effetti collaterali, e su chi dovrebbe usufruirne.

Oltre a causare alcuni sintomi comuni come febbre e affaticamento, l’influenza può rappresentare un vero pericolo per la salute. Sapendo la verità potrai decidere in modo consapevole e informato: scopri tutto quel che c’è da sapere sul vaccino antinfluenzale del 2014.

1. Non Puoi Prendere l’Influenza dal Vaccino

Uno dei miti da sfatare sul vaccino antinfluenzale riguarda la possibilità di prendere l’influenza facendolo, ma è assolutamente impossibile che accada. Questo pregiudizio nasce dal fatto che il vaccino antinfluenzale contiene virus influenzali inattivi. La gente si aggrappa al fatto che i vaccino contenga dei virus veri e propri – anche se inattivi. Ma i virus contenuti nel vaccino sono ‘morti’ perciò in nessun modo possono farti prendere l’influenza. Ci sono alcuni spray nasali che contengono virus influenzali indeboliti, ma anche in questo caso non puoi prendere l’influenza – il virus nello spray potrebbe infettare soltanto il tuo naso, e non il resto del corpo.

2. Lievi Effetti Collaterali Sono Normali

Molte persone dopo aver fatto il vaccino antinfluenzale soffrono lievi effetti collaterali, tra cui mal di testa, febbre, naso che cola e dolori muscolari. Quando il sistema immunitario del tuo corpo risponde al vaccino con questi lievi sintomi non significa che il vaccino non abbia funzionato. Questi lievi effetti collaterali dovrebbero durare solo un paio di giorni e in genere compaiono poco dopo aver fatto il vaccino. Non c’è bisogno di preoccuparsi di questi lievi effetti collaterali né dell’efficacia del vaccino, perché si tratta di reazioni che non influenzano il modo in cui il vaccino funziona all’interno del corpo. Ma se hai sintomi più gravi dovresti comunque contattare un medico quanto prima.

3. Il Vaccino Antinfluenzale è il Modo Migliore per Proteggerti

Secondo il CDC il vaccino antinfluenzale è il modo migliore per ridurre il rischio di ammalarsi di influenza. Ogni anno il virus dell’influenza cambia rispetto all’anno prima, sviluppandosi in nuovi ceppi. Per questo il virus viene esaminato ogni anno e i vaccini vengono adattati di conseguenza – ecco perché è importante vaccinarsi contro l’influenza ogni anno, e non soltanto una volta nella vita. Oltre ai cambiamenti del virus c’è il fatto che la risposta immunitaria del corpo ai vaccini può affievolirsi col passare del tempo, ed è importante ricaricare il proprio sistema immunitario ogni anno per proteggersi.

4. Prima ti Vaccini, Meglio è

La stagione dell’influenza dura un bel po’, dall’inizio dell’autunno fino a maggio. In genere il picco è attorno a gennaio e febbraio, ma non è l’unico momento in cui puoi ammalarti. Alcuni dicono che il vaccino è più efficace durante il periodo di picco se lo fai il più tardi possibile, ma aspettare così a lungo potrebbe lasciare il tuo sistema immunitario non protetto durante l’autunno e l’inizio dell’inverno. Se vuoi vaccinarti dovresti farlo all’inizio del periodo dell’influenza, a ottobre. Il miglior modo di difenderti è iniziare presto a produrre gli anticorpi che ti servono per combattere il virus.

5. I Vaccini Antinfluenzali Hanno un Ottimo Storico

Probabilmente hai sentito raccontare qualche storia di un amico di un amico che si è ammalato per via del vaccino. Molte di queste storie cambiano passando di bocca in bocca, e spesso finisci per sentire un racconto esagerato degli effetti del vaccino antinfluenzale. Anche se può darsi che l’amico del tuo amico abbia sofferto qualche lieve effetto collaterale dopo essersi vaccinato, in genere i vaccini antinfluenzali hanno un ottimo storico per quanto riguarda la sicurezza – è ancora più sicuro vaccinarsi che non vaccinarsi. Naturalmente se osservi gravi effetti collaterali o se vedi che peggiorano ogni volta che ti vaccini, devi consultare il tuo medico.

6. Protegge le Persone ad Alto Rischio di Complicazioni

Anche se non hai mai avuto l’influenza prima d’ora, non significa che non dovresti vaccinarti per proteggere te stessa e le persone che ti stanno intorno e con cui convivi. Ci sono alcuni gruppi di persone ad alto rischio di complicazioni in caso di influenza. Se tu o qualcuno che ti è vicino siete ad alto rischio, vaccinarsi potrebbe salvare non solo la tua ma anche la loro vita – o almeno evitare complicazioni gravi. Alcune delle persone considerate ad alto rischio sono quelle che soffrono di malattie cardiovascolari, asma, cancro, diabete, AIDS, artrite, neonati, bambini, anziani e donne incinte.

7. Ci Vogliono Due Settimane Perché Funzioni

Idealmente dovresti vaccinarti il prima possibile per evitare di prendere il virus, perché è necessaria una finestra temporale di due settimane dopo il vaccino perché sia completamente efficace. In queste due settimane sei ancora a rischio perché il tuo corpo deve produrre gli anticorpi per combattere il virus. Ma non preoccuparti – anche se non ti vaccini finché non è pieno inverno il vaccino può comunque garantirti dei benefici. Se prendi l’influenza dopo esserti vaccinato probabilmente sei all’interno della finestra di due settimane, oppure hai preso un’influenza di un ceppo diverso da quello contro il quale il vaccino ti protegge.

8. Dopo i 6 Mesi di Età Tutti Dovrebbero Vaccinarsi

Come genitore può essere difficile decidere se un neonato o un bambino piccolo abbia bisogno di essere vaccinato. Sembra che la maggior parte del dibattito riguardante i vaccini antinfluenzali ruoti attorno ai bambini. Avendo la responsabilità di fare tutto ciò che puoi per la sicurezza di tuo figlio, può essere difficile autorizzare un vaccino antinfluenzale vedendo tante persone e organizzazioni che ti mettono in guardia. Ma il CDC consiglia di vaccinare i bambini a partire dai 6 mesi di età e tutti gli adulti. Il vaccino è monitorato da vicino dal CDC e da altre organizzazioni – tutte raccolgono attivamente i dati sulle reazioni più gravi, assicurandosi che il vaccino sia il più sicuro possibile.

9. Il Vaccino Antinfluenzale Rafforza il Tuo Sistema Immunitario

Un argomento molto controverso è la possibilità che il vaccino indebolisca il sistema immunitario, mentre fa proprio l’opposto: lo rafforza. Il cambiamento di stagione indebolisce il sistema immunitario, rendendoti più sensibile a influenza e raffreddore. La carica che il vaccino antinfluenzale dà al tuo sistema immunitario ti aiuta a proteggere il tuo corpo dal virus, e anche a combattere la malattia se prendi lo stesso l’influenza. Una volta che sei vaccinato il tuo corpo inizia a produrre gli anticorpi necessari per proteggersi dai ceppi influenzali presenti nel vaccino.

10. Puoi Ammalarti lo Stesso

Purtroppo il vaccino non ti garantisce che non prenderai l’influenza. Ci sono molti ceppi diversi di influenza ed è impossibile per gli scienziati creare un vaccino che protegga contro ogni ceppo virale che c’è in giro. Il vaccino antinfluenzale viene modificato ogni anno per adattarsi ai ceppi influenzali che si conoscono e che si pensa si diffonderanno, ma non sempre è possibile individuarli tutti. Potresti imbatterti in un ceppo virale che non era incluso nel vaccino, ammalarti prima di vaccinarti, o quando il vaccino non ha ancora avuto completamente effetto sul tuo corpo cioè entro un paio di settimane dalla vaccinazione.

11. Riduce la Possibilità di Sintomi Gravi

Il CDC stima che il vaccino antinfluenzale riduca la possibilità di doversi recare da un medico a causa dell’influenza del 60%. Non elimina completamente la possibilità di ammalarsi, ma riduce in modo significativo la possibilità di aver bisogno di aiuto medico se ci si ammala – la gravità dei sintomi influenzali è molto ridotta se ti ammali ma hai fatto il vaccino. Se sei ad alto rischio di complicazioni gravi, ridurre il più possibile questo rischio può evitarti di dover andare dal medico, di essere ricoverata, o, nel peggiore dei casi possibili, di morire.

12. Alcune Persone Soffrono Gravi Effetti Collaterali

Anche se il vaccino antinfluenzale è generalmente sicuro, alcune persone sviluppano effetti collaterali più gravi degli altri, che portano al ricovero in ospedale o anche alla morte. Il corpo di ognuno è diverso e di conseguenza le potenziali reazioni al vaccino sono imprevedibili in molti casi. Ogni anno vengono registrati casi di gravi effetti collaterali al vaccino che richiedono l’intervento dei medici, dalle difficoltà respiratorie all’orticaria, dalla febbre alta allo stordimento. Questi sintomi potrebbero presentarsi entro pochi minuti dalla vaccinazione fino a un paio d’ore dopo. Chi ha già avuto reazioni gravi non dovrebbe vaccinarsi, e dovrebbe informare il proprio medico della cosa.

X