salute della pelle IT

Eruzioni cutanee irritanti: ecco 13 possibili cause

Le eruzioni cutanee non sono un fenomeno grave ma sono sicuramente imbarazzanti e irritanti. Possono essere causate da molti fattori quali: l’ambiente, le infezioni, lo stress, il calore, gli allergeni, i disturbi del sistema immunitario e i farmaci. Molte eruzioni cutanee tendono a scomparire da sole; tuttavia il ricorso a farmaci o cure può essere necessario nel caso di malattie della pelle più gravi (come l’acne rosacea e l’eczema).

Ecco tredici cause fastidiose delle eruzioni cutanee più comuni…

1. Sapone profumato

Saponi e detergenti aggressivi possono irritare la pelle. Le persone più sensibili possono sviluppare brutti eczemi o l’orticaria quando usano un nuovo detersivo per lavare i vestiti o la biancheria.

2. Lozioni profumate per il corpo

Spesso le creme e le lozioni contengono sostanze chimiche aggressive e coloranti per mantenere “gradevole” il profumo. Inevitabilmente, questi additivi irritano la pelle sensibile. Per ridurre i problemi alla cute è meglio evitarne l’utilizzo.

3. Stress

Alcune forme di irritazione della pelle (come le dermatiti) sono il risultato di problemi psichici o disturbi dell’emotività come l’ansia. Ad esempio, lo stress fa aumentare il calore corporeo; il processo chimico che ne scaturisce all’interno dell’organismo può innescare dei problemi cutanei.

4. Ereditarietà

Spesso sono i genitori e i nonni a tramandare, senza volerlo, dei problemi cutanei alle generazioni successive. Se un genitore soffre di eczema è probabile che anche il figlio possa sviluppare questa irritazione cutanea.

5. Allergie

Le allergie stagionali, come l’asma, possono scatenare fastidiose reazioni cutanee come l’orticaria, che si manifesta con escrescenze superficiali e pruriginose che scompaiono insieme all’allergene.

6. Detergenti chimici

Tutti i prodotti per la cura della casa contengono sostanze chimiche aggressive come l’ammoniaca, utili per combattere e rimuovere le macchie di grasso più ostinate. Tuttavia, se non si utilizzano gli appositi guanti, la pelle può irritarsi e anche sanguinare a causa del contatto con queste sostanze.

7. Piante

I campeggiatori e gli escursionisti sono costantemente messi in guardia dal toccare l’edera velenosa, la quercia velenosa e il sommacco poiché queste piante, sebbene non nocive, possono creare irritazioni alla pelle. Sfiorare l’edera velenosa crea pustole rosse e pruriginose a causa dell’urusciolo, la resina secreta dalla pianta. L’eruzione scompare in poche settimane ma può essere necessario l’utilizzo di un unguento topico.

8. Protezione solare

Se la pelle è sensibile al sole, l’utilizzo di filtri solari contenenti una sostanza chimica chiamata acido para-amminobenzoico o PABA può non essere una buona scelta. Questa sostanza, quando viene assorbita dalla pelle, può provocare fastidiose reazioni allergiche o eruzioni cutanee. È preferibile utilizzare creme solari senza PABA.

9. Punture di insetti

La probabilità di subire punture d’insetti è molto maggiore stando all’aria aperta, soprattutto d’estate. Le zanzare, le zecche e i simulidi o mosche nere mordono per nutrirsi di sangue. Gli insetti con il pungiglione, come le api, provocano una reazione dolorosa nel punto in cui colpiscono mentre gli insetti che mordono, come le formiche e i ragni, secernono del veleno che può irritare la pelle.

10. Eruzioni cutanee causate dal calore

Con il caldo e l’afa si possono sviluppare eruzioni cutanee che producono pustole e escrescenze rosse sulla pelle. Ciò è dovuto all’eccessiva sudorazione e all’attrito (di solito tra pelle e pelle o pelle e indumenti) poiché i condotti del sudore sono bloccati e il sudore viene trattenuto sotto pelle. L’eruzione, in genere, scompare dopo poche ore al calare della temperatura ambientale.

11. Tessuti

Tutti i tessuti, dall’asciugamano al maglione, possono provocare irritazioni alla pelle soprattutto a causa di tessuti abrasivi, tinture, additivi chimici o per via degli sfregamenti causati da un capo di abbigliamento troppo piccolo o troppo a contatto con la pelle.

12. Cosmetici

Lozioni, deodoranti, profumi, trucchi spesso contengono coloranti aggiunti, profumi e conservanti che possono provocare reazioni allergiche della pelle. Per esempio, molti deodoranti che contengono alfa-idrossi-acidi possono creare eruzioni cutanee irritanti sotto le ascelle. Nel caso in cui si manifesti un’irritazione, è consigliabile interrompere subito l’utilizzo del prodotto indiziato e sceglierne altri senza profumo.

13. Rasatura

La rasatura può provocare abrasioni quando la pelle non viene prima adeguatamente idratata. Ecco perché una generosa quantità di crema o di sapone da barba è importante per evitare che il rasoio crei irritazioni o cicatrici durante l’operazione.

X