Sindrome IT

Cos’è la Sindrome Respiratoria Mediorientale da Coronavirus (MERS)?

1. Cos’è la MERS?

Senza dubbio hai visto il termine MERS nelle news o sui social network. LA MERS (Sindrome Respiratoria Mediorientale da Corona-virus) è una malattia respiratoria grave simile alla polmonite, un sottotipo della SARS (Sindrome Respiratoria Acuta Grave). La MERS è, nello specifico, provocata da un tipo di corona-virus (chiamato MERS-CoV) che è stato scoperto in Medio Oriente nel 2012.

2. Come si Presenta la MERS?

Il virus mediorientale, potenzialmente fatale, causa la polmonite (l’infiammazione delle vie respiratorie polmonari) e man mano che la MERS progredisce i polmoni si riempiono di fluidi che riducono la respirazione e il trasporto di ossigeno attraverso il sangue – le conseguenze sono estremo affaticamento, affanno, tosse, febbre e respiro ansimante.

3. Come si Diffonde il Virus della MERS?

L’infezione si diffonde solitamente attraverso il contatto ravvicinato con persone infette. Ad esempio i principali punti di diffusione del virus sono stati i centri medici. Potresti contrarre la MERS vivendo a contatto con una persona infetta o condividendo fluidi e secrezioni con una persona infetta (ad esempio il partner).

4. Come si Contrae la MERS

Gli scienziati ancora non comprendono esattamente in che modo il virus si diffonda e considerano la MERS piuttosto difficile da trasmettere da una persona all’altra rispetto ad altre malattie virali come la SARS.

5. I Sintomi Principali della MERS

La MERS appare simile a un’infezione respiratoria o a una polmonite; i sintomi più comuni comprendono:

Tosse ostinata e ansante.

Affanno e respirazione faticosa.

Febbre alta (oltre i 38° centigradi).

Ghiandole ingrossate e doloranti al tatto.

Diarrea e problemi digestivi.

6. Come si Contrae la MERS dagli Animali

Gli scienziati dell’Università della Colombia e i mammologi della King Saudi University e della Saudi Wildlife Authority hanno studiato i picchi improvvisi di infezioni da MERS (dai 15 casi al mese del 2012 ai nuovi casi che si presentano quotidianamente dall’aprile del 2014) nelle zone dell’Arabia Saudita e degli Emirati Arabi, scoprendo un legame con i cammelli (o meglio col latte di cammello non pastorizzato, in cui il virus rimane contagioso fino a 72 ore) e ne hanno ipotizzato la diffusione anche attraverso fattorie, mercati del bestiame e residenze private in cui vengono tenuti dei cammelli.

7. Complicazioni della MERS

La MERS è potenzialmente fatale se non viene curata subito. Molte persone che muoiono di questa malattia sviluppano problemi renali e arrivano al collasso renale. Tuttavia le persone più ad alto rischio sono quelle che già soffrono di problemi di salute (come il diabete) o che hanno una storia familiare legata ad alcune malattie (ad esempio malattie cardiovascolari) che le rendono più suscettibili alla MERS.

8. Morti Provocate dalla MERS

L’Organizzazione Mondiale per la Sanità (OMS) ha confermato 261 casi di MERS, attraverso analisi di laboratorio, a partire dal primo caso del 2012. Tuttavia il Centro Europeo per la Prevenzione e il Controllo delle Malattie stima il numero delle infezioni da MERS a 424, con 131 morti.

9. Rischio MERS in Nord America

Le strutture sanitarie statunitensi hanno confermato il primo caso di MERS in Nord America all’inizio di maggio, nel 2014. Il paziente colpito era un dipendente sanitario che aveva recentemente passato un periodo di tempo in Arabia Saudita ed era rientrato in Indiana già contagiato dal virus. Il paziente si è ripreso completamente e non ha trasmesso il virus a nessun altro.

10. La MERS Rappresenta una Minaccia per i Nordamericani?

Dal suo principio nel 2012 la MERS è rimasta confinata in Medio Oriente, ed è poi stata trasportata in Europa, Africa e Asia. Tuttavia i medici del National Center for Immunization and Respiratory Diseases, e dei Centers for Disease Control la ritengono una minaccia di minima entità per la popolazione nordamericana, anche se molte malattie provenienti dall’estero sono soltanto “a un volo aereo di distanza”.

X