Cancro IT

10 sintomi che possono far pensare a un neo maligno

Tutti abbiamo elenchi di cose da fare con cadenza settimanale (ad esempio controllare la pressione degli pneumatici dell’auto), mensile (come il cambio dell’olio) e annuale (come sostituire i filtri del forno) al fine di mantenere ciò che possediamo in buone condizioni. Tuttavia, non sempre dedichiamo la stessa attenzione al nostro corpo. I nei, per esempio, andrebbero controllati ogni mese per individuare quelle irregolarità che potrebbero essere indizio di cancro alla pelle.

Ecco dieci cose da fare quando si effettua un’auto-ispezione dei nei e delle lentiggini sul corpo…

1. Variazioni di colore

Il primo segnale di un neo potenzialmente maligno è il drastico cambio di colore. I nei scuri, marroni, grigi o di colore incostante (ad esempio neri marroni al centro ma bianchi, rossi o rosa nelle zone esterne) dovrebbero essere portati all’attenzione del medico.

2. Nei che cambiano

Un neo che varia in colore, forma, altezza o consistenza al tatto potrebbe essere pericoloso e deve essere controllato da un medico.

3. Bordi sfumati

I nei benigni hanno dei contorni ben definiti lungo il perimetro esterno. Tuttavia, i melanomi (o nei maligni) tendono ad avere bordi esterni sfocati o irregolari. Possono anche risultare sollevati al tatto, con bordi frastagliati e con colore diffuso ai tessuti circostanti.

4. Dolore

Qualsiasi neo che provoca dolore al tatto o indolenzimento può essere pericoloso, soprattutto se dal neo fuoriescono liquidi o sangue. Consultare immediatamente il medico per un esame della pelle.

5. Dimensione

I nei benigni non crescono oltre i 6 millimetri (o ¼ pollici) di larghezza. Se il neo ha dimensioni maggiori o cresce gradualmente, è importante prenotare una visita medica per determinare se è maligno.

6. Asimmetria

I nei benigni sono solitamente simmetrici se si potesse piegarli a metà le due parti combacerebbero. Si consiglia di far esaminare i nei irregolari.

7. Ferite che non guariscono

Un nuovo neo o una ferita che non guarisce, nonostante il tempo, l’aria, la pulizia e gli unguenti applicati, potrebbe essere un cancro.

8. Sanguinamento e croste

Deve essere rivolta particolare attenzione a quei nei che presentano una superficie irregolare, ruvida, secca o squamosa, soprattutto se generano prurito o dolore al tatto. Qualsiasi neo sanguinante o che forma una crosta ha bisogno di attenzione immediata.

9. Ereditarietà

Purtroppo molti problemi di salute sono tramandati dai familiari. La storia familiare può aumentare il rischio di contrarre il cancro alla pelle o di avere numerosi nei sospetti.

10. Nei displastici

Gli individui con nei displastici, ovvero nei con dimensioni superiori ai 6 millimetri e con colore scuro al centro e bordi sfumati, hanno quasi il doppio di probabilità di sviluppare il melanoma (nei maligni).

Avatar

ActiveBeat Italiano

Activebeat presenta ai lettori informazioni provenienti dal mondo della salute. Dalle malattie al fitness, passando per alimentazione e ricerche autorevoli, ogni giorno pubblichiamo notizie che si focalizzano su ogni aspetto del benessere.

X