Cancro IT

10 Fattori di Rischio per il Cancro alla Prostata

Il cancro alla prostata è, purtroppo, una malattia molto diffusa. Colpisce soltanto gli uomini, nella maggior parte dei casi sopra ai 40 anni. Si tratta del più comune tipo di cancro che colpisce gli uomini. Ogni anno, a centinaia di migliaia di uomini solo negli Stati Uniti viene diagnosticato un cancro alla prostata. Ed è solo una piccola parte degli uomini che lo hanno senza saperlo.

I sintomi del cancro alla prostata sono vari. I due terzi delle persone che soffrono di cancro alla prostata non mostrano sintomi. Quando i sintomi compaiono, solitamente si manifestano le disfunzioni urinarie. Tra i possibili problemi vi sono: l’urinazione dolorosa, la difficoltà a urinare e il bisogno di urinare durante la notte. Possono esserci tracce di sangue nelle urine.

Anche le disfunzioni sessuali possono essere un sintomo di cancro alla prostata. Ad esempio, la difficoltà a raggiungere e a mantenere un’erezione, o l’eiaculazione dolorosa e con tracce di sangue. A seconda della localizzazione del cancro, potreste sperimentare anche incontinenza sia della vescica sia del colon.

Con il progredire del cancro, possono apparire alcuni sintomi più evidenti. Il cancro si può diffondere ad altre zone del corpo, creando confusione e dolore. I nuovi sintomi possono includere dolore alle ossa e debolezza delle gambe.

Siccome il cancro alla prostata può essere difficile da diagnosticare per via dell’assenza di sintomi, è importante riconoscere i fattori di rischio. Ecco 10 fattori di rischio per il cancro alla prostata. Se pensate di essere a rischio, parlate col vostro medico e chiedete aiuto per fare degli esami.

1. Età

L’età ha un grosso peso nel rischio di cancro alla prostata. Le statistiche sono scioccanti. Il 30% degli uomini al di sopra dei 50 anni e l’80% degli uomini sopra i 70 anni hanno il cancro alla prostata. In media, l’età a cui viene diagnosticato il cancro alla prostata è 70 anni. In generale più l’uomo è anziano maggiori sono le probabilità di ammalarsi di cancro alla prostata. Le forme aggressive di cancro alla prostata possono colpire uomini di ogni età, ma è raro. Se avete più di 40 anni, sarebbe una cosa intelligente prevenirlo e farsi controllare.

2. Fattori Genetici

La storia familiare può giocare un ruolo notevole rispetto al rischio di contrarre il cancro alla prostata. Se nella vostra famiglia ci sono precedenti di cancro alla prostata, potreste essere più a rischio di ammalarvi. Avere un parente prossimo con un cancro alla prostata aumenta di 2 o 3 volte le probabilità che anche voi contraiate la malattia. Per ora non è stato individuato un gene specifico responsabile dell’alto rischio di cancro alla prostata. Per quanto ne sanno gli scienziati, la risposta potrebbe celarsi nel coinvolgimento di più di un gene.

3. Dieta

Sembra che la maggior parte delle malattie possa essere correlata alla dieta, e il cancro alla prostata non fa eccezione. Alcuni studi hanno scoperto che una dieta ricca di carne rossa e povera di verdura aumenterebbe il rischio di cancro alla prostata. Non si è ancora stabilito il motivo del legame tra l’elevato consumo di carni rosse e il maggiore rischio e nemmeno si è capita la ragione per cui le verdure dovrebbero diminuire il rischio. La cosa migliore è mangiare in maniera variata e seguire una dieta ricca di verdure e proteine magre.

4. Attività Fisica

Un nuovo studio ha scoperto che esiste una relazione tra l’attività fisica e la diminuzione del rischio di cancro alla prostata negli uomini di razza caucasica. I ricercatori hanno scoperto che negli uomini moderatamente attivi o molto attivi si riduce del 50% la probabilità di avere il cancro alla prostata. Gli uomini che fanno attività fisica a qualunque livello hanno una diminuzione del rischio del 13%. Sempre questo studio ha però rilevato che l’attività fisica non sembra influire sul rischio di cancro alla prostata negli uomini afroamericani.

5. Razza

Purtroppo, la razza gioca un ruolo importante nel rischio di ammalarsi di cancro alla prostata. Gli uomini di origine africana hanno una probabilità 2,5 volte maggiore di morire di cancro alla prostata. Questo a causa di una maggiore predisposizione alla malattia e di una minore possibilità che venga diagnosticata. Uno studio recente ha osservato le differenze genetiche tra persone di origine africana e caucasici, per cercare di spiegare questa differenza. Gli uomini asiatici e ispanici hanno un rischio minore di ammalarsi e morire di cancro alla prostata.

6. Peso

È dimostrato che il peso influisce sui rischi di contrarre il cancro alla prostata. Chi ha un indice di massa corporea maggiore ha una maggiore probabilità di morire di forme aggressive di cancro alla prostata. Chi ha un indice di massa corporea più basso ha una probabilità minore di perdere la battaglia con questo tipo di cancro. Il peso non sembra influenzare la probabilità di ammalarsi, ma soltanto le possibilità di sopravvivere alla malattia.

7. Nazionalità

Dove vivete può fare la differenza rispetto al rischio di contrarre il cancro alla prostata. Se vivete in Asia, Asia orientale, America centrale, o Sud America il rischio è più basso mentre se vivete in Nord America, in Europa, o in Australia, il pericolo aumenta. Uno studio dimostra che per gli uomini emigrati dalla Cina si accresce il rischio dal 2% al 17%. Negli Stati Uniti, a seconda degli stati si registrano diverse probabilità di rischio. Se vivete sopra i 40 gradi di latitudine, il minor quantitativo di luce solare può aumentare il rischio di cancro alla prostata.

8. Attività Sessuale

Per fortuna fino ad ora non sono stati osservati legami tra le malattie a trasmissione sessuale e un rischio maggiore di cancro alla prostata. Però alcuni studi dimostrano che l’assenza di attività sessuale aumenta il rischio. Per diminuire il rischio in modo naturale, cercate di eiaculare da 3 a 5 volte a settimana. Questo può diminuire il rischio di ammalarvi anche del 30%! La prostata è collegata direttamente agli organi riproduttivi, perciò far funzionare il vostro apparato riproduttivo aiuta a mantenerlo in salute.

9. Fumare

Fumare fa male alla salute da tutti i punti di vista. Il fumo è tra i responsabili, in qualche forma, di molti tipi di cancro, compreso il cancro alla prostata. Studi recenti hanno evidenziato una piccola connessione tra il fumo e il rischio di cancro alla prostata. Per dimostrare questa connessione saranno necessari altri studi relativi a questo tema. Se siete preoccupati di ammalarvi di qualunque tipo di cancro, compreso quello della prostata, smettete di fumare!

10. Altezza

Gli uomini alti devono preoccuparsi di qualcosa in più oltre al cercare di non sbattere la testa. Un recente studio inglese ha scoperto che più si è alti, maggiore è il rischio di contrarre il cancro alla prostata. Gli scienziati coinvolti in questa ricerca non credevano ai loro occhi. “Una crescita migliore, e forse più rapida, è apparentemente associata a un lieve aumento del rischio di cancro alla prostata e ad un maggior rischio di altre malattie progressive.” Sembra che le persone più alte siano semplicemente predisposte alla crescita rapida, e questo può influenzare anche la crescita di un cancro alla prostata.

Share This Article

X