Cancro IT

10 avvisaglie del cancro alle ovaie

Il carcinoma ovarico è conosciuto come il “killer silenzioso” poiché i sintomi sono spesso così impercettibili da sembrare normali o solo comuni fastidi. Tuttavia, la differenza consiste nel fatto che si verificano quasi quotidianamente e che sono persistenti. Il problema è che, quando i sintomi sono tali da non passare più inosservati, di solito il carcinoma si è già diffuso ed è in uno stadio troppo avanzato per essere curato efficacemente.

Con solo il 20% dei casi di tumore alle ovaie riscontrato in fase iniziale, pertanto in una fase in cui ancora ricettivo ai trattamenti, vogliamo dare il nostro contributo per far conoscere le dieci avvisaglie di questo silenzioso killer delle donne…

1. Dolore addominale

Il dolore nella zona pelvica o nel ventre, diverso da quello che si può riscontrare dopo una normale indigestione o causato da problemi mestruali (come i crampi), è rivelatore di carcinoma ovarico. La maggior parte delle pazienti lamenta dolore addominale che persiste per oltre 2 settimane e non associabile al ciclo, a diarrea o a influenza intestinale.

2. Cattiva digestione

Cattiva digestione, gas, nausea o altri problemi gastrointestinali, come il bruciore di stomaco, sono abbastanza frequenti e persistenti in caso di cancro alle ovaie.

3. Perdita di appetito

Il carcinoma ovarico è noto per provocare una drastica e anomala perdita di appetito. Ciò è dovuto all’impatto che il tumore ha sul metabolismo o sulla scomposizione del cibo in energia per alimentare il corpo.

4. Gonfiore

Il gonfiore e il meteorismo frequente e persistente nell’addome o nel bacino sono altri sintomi di carcinoma ovarico. Per esempio, se il vostro addome è così gonfio che i vestiti risultato stretti intorno alla vita, e ciò accade all’improvviso, senza aver cambiato dieta o attività fisica, potrebbe essere un buon motivo per una visita medica

5. Frequenza urinaria

I problemi urinari, come sentire il bisogno impellente di urinare con maggiore frequenza rispetto al solito, possono essere un sintomo di carcinoma ovarico. Possono verificarsi attacchi di incontinenza (perdita completa di controllo sulla vescica prima di riuscire ad arrivare in bagno) che andranno gradualmente peggiorando nell’arco di poche settimane.

6. Rapido senso di pienezza

Negli stadi più avanzati del cancro ovarico, il tumore stesso può adagiarsi sulla superficie dello stomaco, sull’omento (la porzione della cavità addominale che collega lo stomaco ad altri organi) o sull’intestino, causando nella paziente un rapido senso di pienezza (una condizione nota come “sazietà precoce”) durante i pasti.

7. Stitichezza e diarrea

Il carcinoma ovarico viene spesso accompagnato da cambiamenti nelle abitudini intestinali, come stitichezza e diarrea. Ciò si verifica quando il tumore alle ovaie si ingrossa facendo pressione sullo stomaco, sull’intestino e sulla vescica.

8. Mal di schiena

Un persistente e fastidioso dolore alla parte bassa della schiena è uno dei sintomi più comuni del carcinoma ovarico. Molte pazienti equiparano tale sensazione al dolore del travaglio.

9. Improvvisa perdita di peso

La perdita di 5 o più chili, senza fare dieta o attività fisica, è comune nelle pazienti con tumore ovarico allo stadio iniziale. Sebbene possa essere inizialmente considerata un evento positivo, questa repentina e inspiegabile perdita di peso deve essere riferita con tempestività al medico curante.

10. Sanguinamento vaginale

Un’avvisaglia meno nota, riscontrabile in appena un quarto delle pazienti affette da tumore ovarico, è lo spotting o sanguinamento vaginale irregolare al di fuori del normale ciclo mestruale. Altre anomalie vaginali possono includere l’improvviso sviluppo di infezioni o vesciche nella zona vaginale, il cambiamenti del colore della pelle o secrezioni dense.

X